Wall Street, Tesla ha in portafoglio Bitcoin per quasi 2,5 miliardi di dollari

bitcoin

In data odierna, mercoledì 28 aprile del 2021, il produttore di auto elettriche Tesla Inc. (TSLA), che è quotato in borsa a Wall Street sul tabellone elettronico del Nasdaq, ha reso noto di detenere, al 31 marzo scorso, Bitcoin (BTC) per quasi 2,5 miliardi di dollari, $ 2,48 miliardi per l’esattezza.

Tesla vende BTC per dimostrare come siano alternativi alla liquidità in bilancio

Inoltre, per dimostrare come i BTC siano strumenti alternativi alla liquidità in bilancio, la società americana ha venduto circa il 10% dei token presenti nel proprio wallet ottenendo una plusvalenza di 102 milioni di dollari grazie all’ascesa dei prezzi dell’oro digitale sul mercato delle criptovalute nelle ultime settimane.

Trimestrale Tesla Q1 2021 con utili superiori alle attese

La posizione in Bitcoin (BTC) di Tesla è stata comunicata in concomitanza con il rilascio da parte della società dei dati relativi al primo trimestre del 2021 che è stato archiviato con un profitto di 438 milioni di dollari che corrispondono a $ 0,93 per azione, ovverosia ben oltre la stima di $ 0,79 formulata dagli analisti in accordo con quanto è stato riportato dal sito fool.com.

Gli utili conseguiti da Tesla (TSLA) derivano in prevalenza proprio dalle operazioni di natura finanziaria e dal trading sulle criptomonete. Senza queste voci, ha altresì riportato il sito fool.com, la società nel trimestre avrebbe infatti riportato una perdita di 181 milioni di dollari. E questo a conferma del fatto che, nonostante le consegne record, il business delle auto elettriche è stato influenzato negativamente dalla pandemia di Covid-19.

Relevant news