Come quotare in Borsa un’azienda a Piazza Affari e i vantaggi

Indice azionario FTSE AIM Italia, ecco la quattordicesima ammissione del 2020

Per molte aziende di piccole e di medie dimensioni l’obiettivo primario è di certo quello di crescere anno dopo anno in termini di utili e di fatturato. Ma altrettanto spesso l’obiettivo finale è quello di quotarsi in Borsa. Un obiettivo finale che per un’azienda rappresenta poi un nuovo inizio.

Le tappe che portano un’azienda a quotarsi in Borsa

Al riguardo sul sito Internet di Borsa Italiana S.p.A. è stato pubblicato un video con il quale si illustrano e si descrivono le tappe che possono portare un’azienda a quotarsi sul mercato azionario unitamente ai relativi vantaggi.

Borsa di Milano, i 4 mercati di riferimento per la quotazione: l’MTA, lo STAR, l’AIM Italia ed il MIV

Nel dettaglio, i mercati di Borsa Italiana S.p.A. per la quotazione sono 4, ovverosia l’MTA che è il mercato regolamentato dedicato alle imprese di maggiore capitalizzazione, lo STAR che è il segmento di titoli ad alti requisiti in termini di trasparenza, di governance e di liquidità.

E poi c’è l’AIM Italia che è il mercato azionario che è dedicato alle piccole e medie imprese (PMI) che spiccano per dinamismo e per competitività, e che sono in cerca di capitali per finanziare la crescita. Ed infine c’è il MIV che è il mercato regolamentato che è dedicato alla quotazione di veicoli che investono in economia reale.

I vantaggi di quotarsi a Piazza Affari, dal finanziamento della crescita al ricambio generazionale

Quotarsi a Piazza Affari in uno di questi quattro mercati azionari di Borsa Italiana significa finanziare la crescita, aumentare visibilità e credibilità, ma anche ampliare l’azionariato, attrarre risorse qualificate e favorire i ricambi generazionali.

Relevant news