A tutto energia anche nel 2023, ecco i Bonus imprese confermati e potenziali per tutto il primo trimestre

Il punto sulle bollette di luce e gas in Italia, dagli aumenti a dove si paga di più

Con il passaggio dal 2022 al 2023 il Governo italiano non ha dimenticato di sostenere le imprese contro il caro energia. E nel farlo, tra l’altro, non solo ha prorogato i Bonus energetici già istituiti per il 2022, ma li ha addirittura rafforzati per tutto il primo quarto del 2023.

A tutto energia anche nel 2023 con i Bonus per le imprese

Precisamente, con un Bonus che sale al 35% per le imprese dotate di contatori con potenza pari almeno a 4,5 kW, diverse dalle energivore, in accordo con quanto si legge in una nota che è stata pubblicata su FiscoOggi.it. Che è il Quotidiano telematico dell’Agenzia delle Entrate.

Sotto forma di credito di imposta, inoltre, il Bonus energia per il primo trimestre del 2023 si attesta al 45% per tutte le altre imprese, ovverosia per quelle energivore gasivore e non gasivore. Il credito di imposta, che si può anche cedere a terzi, una volta maturato si potrà portare in compensazione, con il pagamento di altre imposte, entro e non oltre la data del 31 dicembre del 2023.

Nella Legge di Bilancio del 2023 la proroga ed il rafforzamento della misura per le imprese

Quindi, ecco i Bonus confermati e potenziali per tutto il primo trimestre. Così come disposto dalla Legge di Bilancio del 2023 che è approvata nei giorni scorsi in via definitiva da parte del Parlamento italiano. E che è già entrata in vigore con la pubblicazione della manovra in Gazzetta Ufficiale (legge 197/2022). In particolare, la parte relativa ai Bonus energia Q1 2023 è contenuta nell’articolo 1, commi da 2 a 9, della Legge di Bilancio 2023.

Relevant news