Aggiornamento Eni su produzione gas, investimenti e transizione energetica in Algeria

Eni e KazMunayGas insieme per la costruzione di una centrale elettrica in Kazakhstan

Importante incontro nella giornata di ieri, giovedì 12 ottobre del 2024, per l’Amministratore Delegato di Eni Claudio Descalzi in Algeria. Ad Algeri, infatti, il CEO della società del cane a sei zampe, che è quotata in Borsa a Piazza Affari, ha incontrato Rachid Hachichi, che è il nuovo Amministratore Delegato di Sonatrach, e Mohamed Arkab che è il Ministro dell’Energia e delle Miniere algerino.

Aggiornamento della società del cane a sei zampe Eni su produzione di gas, sugli investimenti e sulla transizione energetica in Algeria

L’incontro, in particolare, è servito per fare il punto della situazione e per discutere non solo sulla produzione e sull’esportazione di gas. Ma anche sugli investimenti nel paese e sulle iniziative di transizione energetica. Così come si legge online in una nota che proprio in data odierna, venerdì 12 ottobre del 2024, è stata pubblicata sul portale web societario eni.com.

Le società Eni e Sonatrach hanno condiviso i programmi congiunti su produzione di gas ed esportazione in Europa anche per quel che riguarda il GNL

Al riguardo proprio Eni fa presente che, con Sonatrach, ha condiviso i programmi congiunti per lo sviluppo della produzione di gas operata dalla società del cane a sei zampe. Unitamente all’esportazione di gas e di GNL in Europa.

Eni in Algeria, presente da oltre 40 anni, è la più importante azienda internazionale

Con una produzione equity di circa 130.000 barili di petrolio equivalente al giorno nel 2024, in Algeria Eni risulta essere la più importante azienda internazionale che opera nel Paese. In più, la società del cane a sei zampe è presente in Algeria da oltre 40 anni. Precisamente, a partire dal 1981.

Notizie Rilevanti

💰 Apri un conto AvaTrade, scelta TOP in Italia per Trading Online. Deposito minimo 100€! 💰