Andamento dei consumi elettrici in Italia a luglio 2024, ecco i dati di Terna

Per Terna nel 2023 si registra il nuovo record di investimenti nella rete elettrica

Rispetto al 2022, nello scorso mese di luglio del 2024 in Italia il fabbisogno di elettricità ha segnato il passo. Precisamente i consumi elettrici, a 30,1 miliardi di kWh, hanno fatto registrare un calo del 3,3%. E questo in accordo con i dati che sono stati forniti da Terna, società che è quotata in Borsa a Piazza Affari, e che nel nostro Paese gestisce la rete di trasmissione nazionale.

Andamento dei consumi elettrici in Italia a luglio 2024, ecco i dati di Terna

Su un totale di 30,1 miliardi di kWh di fabbisogno elettrico, nello scorso mese di luglio del 2024 il 38,4% è stato coperto da energia elettrica che è stata prodotta da fonti rinnovabili. Inoltre, pure il mese scorso, riporta altresì la Terna con una nota, la produzione da idroelettrico ha segnato un altro recupero. Facendo registrare, nello specifico, un +32,4% anno su anno. Ovverosia rispetto al mese di luglio del 2022.

Consumi elettrici industriali, l’indice IMCEI elaborato da Terna segna un -1,2% anno su anno

Terna, inoltre, ha fornito pure la misurazione, sempre per il mese di luglio del 2024, del fabbisogno di elettricità da parte dei settori industriali. Con l’indice IMCEI, elaborato sulla base dei consumi elettrici industriali di circa 1.000 imprese energivore nel nostro Paese, che ha fatto registrare anno su anno una flessione pari all’1,2%. Con un calo che, in particolare, è stato trainato dalla contrazione dei consumi elettrici nei settori della carta e della chimica. Bene ed in controtendenza, invece, le industrie del cemento, calce, gesso e mezzi di trasporto unitamente a siderurgia ed alimentari.

Notizie Rilevanti

💰 Apri un conto AvaTrade, scelta TOP in Italia per Trading Online. Deposito minimo 100€! 💰