Arbitro per le Controversie Finanziarie, nel 2021 record di risarcimenti per i risparmiatori

Risparmio gestito 2022 Anima Holding, ecco i dati sulla raccolta di settembre

Nel 2021 in Italia, a favore dei risparmiatori, c’è stato il record di risarcimenti. Precisamente, sono stati restituiti 39,2 milioni di euro con un incremento del 36% rispetto al 2020. A darne notizia con un comunicato, in particolare, è stata la Consob – Commissione nazionale per le società e la Borsa, citando a sua volta un comunicato stampa che è stato pubblicato dall’ACF, ovverosia dall’Arbitro per le Controversie Finanziarie.

Ecco i numeri dell’attività dell’Arbitro per le Controversie Finanziarie dal 2017 ad oggi

Grazie all’ACF, che è attivo da 5 anni, sono stati ad oggi restituiti ai risparmiatori circa 120 milioni di euro a partire dall’anno 2017. Nel ricordare che, tra i risparmiatori e gli intermediari, l’ACF opera in qualità di organismo per la risoluzione stragiudiziale delle controversie.

La percentuale di accoglimento dei ricorsi, in questi cinque anni, è stata mediamente pari al 67%. Inoltre, nonostante le decisioni dell’ACF non siano vincolanti, gli intermediari si sono adeguati a queste nel 96,1% dei casi andando così a chiudere il contenzioso nei termini indicati proprio dall’Arbitro per le Controversie Finanziarie.

L’ACF ha pubblicato la relazione annuale 2021 unitamente ad una nota illustrativa

Nell’arco dei 5 anni l’ACF ha ricevuto complessivamente ben 8.695 ricorsi. Dei quali 7.385 sono arrivati alla conclusione del procedimento. Questo è quanto, infatti, è riportato sul portale acf.consob.it dove è stata pubblicata la relazione annuale 2021 dell’Arbitro per le Controversie Finanziarie unitamente ad una nota illustrativa. Nel complesso, in questi 5 anni, l’attività dell’ACF ha dato i suoi frutti in quanto, sottolinea altresì l’Arbitro, ‘lo strumento della riconciliazione stragiudiziale favorisce l’intesa fra le parti.

Relevant news