Azioni Banca Carige verso il ritorno in Borsa a Piazza Affari

Mediobanca acquisisce Bybrook Capital e cresce nell'alternative asset management

Tornano ad aprirsi le porte della Borsa per l’Istituto Banca Carige. Con il via libera della Consob, in data 21 luglio del 2021, alla pubblicazione del prospetto informativo. Quello relativo proprio all’ammissione alle negoziazioni sul Mercato Telematico Azionario (MTA), organizzato e gestito da Borsa Italiana S.p.A., in accordo con quanto ha reso noto a sua volta Banca Carige con un comunicato.

Azioni ordinarie di Banca Carige ed i warrant verso il ritorno a quotazione sull’MTA

Nel dettaglio, si prepara il ritorno a quotazione non solo delle azioni ordinarie Banca Carige, con il codice ISIN IT0005428195, ma anche dei Warrant Banca Carige S.p.A. 2020-2022 con il codice ISIN IT0005386567. Con il Prospetto approvato dalla Consob che, tra l’altro, riporta i fattori di rischio relativi alle azioni ed ai Warrant.

Titoli della Banca sono sospesi dal 2 gennaio del 2019

Con la delibera Consob n. 20772, ricordiamo che tutti i titoli emessi o garantiti da Banca Carige sono stati sospesi dagli scambi a partire dal 2 gennaio del 2019. E questo, in particolare, dopo che la BCE ha posto la Banca in amministrazione straordinaria. Con la procedura che poi si è conclusa il 31 gennaio del 2020. Con la delibera di revoca dagli scambi, da parte della Commissione nazionale per le società e la Borsa, che entrerà in vigore in data 27 luglio del 2021.

Quando, oltre negoziazione delle azioni ordinarie Banca Carige, troverà avvio pure la negoziazione dei Warrant. Con questi ultimi che, in particolare, hanno già ottenuto dalla società Borsa Italiana S.p.A. l’ammissione a quotazione ma subordinatamente proprio alla riammissione alle negoziazioni delle azioni ordinarie dell’Istituto.

Relevant news