Azioni Enel 2021, parte piano di buy-back basato sulla sostenibilità

Azioni Enel 2021, parte piano di buy-back basato sulla sostenibilità

Il colosso energetico Enel S.p.A., quotato in Borsa a Piazza Affari sul FTSE MIB, ha alzato il velo nella giornata di giovedì scorso, 17 giugno del 2021, sull’avvio di un piano di buy-back green. Si tratta, infatti, di un piano di acquisto di azioni proprie che, a servizio del Piano di incentivazione di lungo termine 2021, è legato ad obiettivi di sostenibilità ambientale. Il programma di buy-back annunciato, nello specifico, prevede l’acquisto di 1,62 milioni di azioni proprie che, in termini percentuali sul capitale sociale di Enel S.p.A., equivalgono allo 0,016%.

Piano di buy-back Enel basato sulla sostenibilità, ecco come

Il piano di buy-back basato sulla sostenibilità, da parte di Enel, è stato avviato dal Consiglio di Amministrazione della società in forza ed in attuazione dell’autorizzazione che è stata conferita da parte dell’Assemblea degli Azionisti in data 20 maggio del 2021.

Per l’acquisto delle azioni proprie, da parte dell’intermediario incaricato, il prezzo sarà legato, come sopra accennato, al raggiungimento di obiettivi di sostenibilità. Ed in particolare dall’obiettivo di performance del Piano LTI 2021 che è rappresentato dalle emissioni dirette di gas serra (GHG Scope 1) per KWh equivalente prodotto dal Gruppo Enel nel 2023 in accordo con una nota della società.

Acquisto di azioni proprie Enel, previsto un esborso di 13,30 milioni di euro circa

Il potenziale esborso, che è connesso all’esecuzione del programma di acquisto di azioni proprie che è basato sulla sostenibilità, è stimato in circa 13,30 milioni di euro. E questo tenendo conto che, alla data del 16 giugno del 2021, sul Mercato Telematico Azionario (MTA), che è organizzato e gestito da Borsa Italiana, un’azione Enel valeva 8,21 euro.

Relevant news