Azioni Intesa Sanpaolo, dal 16 novembre 2020 parte il programma di buy-back

Azioni Intesa Sanpaolo, dal 16 novembre 2020 parte buy-back

Da lunedì prossimo, 16 novembre del 2020, partirà un programma di acquisto di azioni proprie da parte di Intesa Sanpaolo. A darne notizia nella giornata di ieri è stato proprio l’Istituto di credito italiano nel precisare in particolare che il piano di buyback è finalizzato all’assegnazione gratuita dei titoli ai dipendenti ed ai consulenti finanziari del Gruppo bancario. Il programma di acquisto di azioni proprie ordinarie Intesa Sanpaolo partirà lunedì prossimo e si concluderà entro la data del 27 novembre del 2020.

Al via il programma di buy-back Intesa Sanpaolo per massime 25,4 milioni di azioni

Così come deliberato dall’Assemblea dei Soci, il numero massimo di azioni acquistabili è pari a 25,4 milioni di unità che corrispondono ad una quota massima del capitale sociale dell’Istituto di credito che è pari allo 0,13%.
In particolare, 6,7 milioni di azioni sono a servizio del Piano di Incentivazione Fideuram, mentre 18,7 milioni di azioni sono a servizio del Sistema di Incentivazione 2019 nonché della corresponsione di eventuali Severance in accordo con quanto è stato precisato da Intesa Sanpaolo con un comunicato ufficiale che nella giornata di ieri, mercoledì 11 novembre del 2020, è stato pubblicato nella sezione Investor Relations del sito Internet IntesaSanpaolo.com.

Al ricorrere di determinate condizioni, infatti, le azioni oggetto di riacquisto potranno essere corrisposte a titolo di compenso in caso di cessazione anticipata del rapporto di lavoro. Il canale di riacquisto dei titoli è quello rappresentato dall’MTA, ovverosia dal Mercato Telematico Azionario che è regolamentato e gestito da Borsa Italiana S.p.A..

Relevant news