Benzina, pasta e pane diventano beni di lusso: allarme rosso sui prezzi

Sconto benzina e diesel su rifornimento carburante prorogato, ecco fino a quando

Con i rincari non solo la benzina, ma anche il pane e la pasta rischiano di diventare nel nostro Paese, in tutto e per tutto, dei beni di lusso. Ed a quanto pare gli aumenti non sono spiegabili solo ed esclusivamente con la guerra in Ucraina.

Stangata da 2.275 euro a famiglia con i rincari, ecco l’allarme del Codacons

Secondo il Codacons, infatti, le speculazioni sono evidenti, ragion per cui l’Associazione dei Consumatori, con una nota, chiede l’intervento dei NAS ed anche della Guardia di Finanza. Proprio al fine di indagare su questi rincari che, sempre secondo l’Associazione Codacons, causeranno sulle tasche delle famiglie italiane una stangata che è valutata su base annua in ben 2.275 euro.

L’aumento dei prezzi di carburanti e beni di prima necessità vale più di uno stipendio

La stangata stimata dal Codacons, in particolare, è stata calcolata in base ad una famiglia italiana che è composta da un nucleo familiare con due figli. Mentre per una famiglia tipo italiana, ovverosia composta da due genitori e un figlio, i rincari porteranno su base annua ad un maggior esborso che è stimato in 1.751 euro. Ovverosia, praticamente più di uno stipendio.

Pure l’ISTAT conferma che nel nostro Paese l’inflazione è galoppante

A questi numeri il Codacons è inoltre arrivato pure in base agli ultimissimi dati che sono stati forniti dall’ISTAT. Per il mese di febbraio del 2022, in base ai dati definitivi. l’Istituto Nazionale di Statistica, confermando i dati preliminari, ha infatti rilevato per l’inflazione in Italia un’impennata su base annua pari a +5,7%.

Relevant news