Bond societari, ecco come la SNAM finanzia i progetti nella transizione energetica

Bond societari, ecco come la SNAM finanzia i progetti nella transizione energetica

Per la società che è quotata in Borsa a Piazza Affari Snam S.p.A. si è chiusa con successo nella giornata di ieri, lunedì 28 novembre del 2022, l’emissione di un Bond i cui proventi saranno utilizzati dall’azienda per il finanziamento dei progetti nella transizione energetica.

Ecco come la SNAM finanzia i progetti nella transizione energetica

Nel dettaglio, la società quotata Snam S.p.A., che ha un rating di Baa2 per Moody’s, di BBB+ per S&P e di BBB+ per Fitch, ha concluso ieri con successo l’emissione del suo primo EU Taxonomy-Aligned Transition Bond.

Con le risorse che saranno destinate per il finanziamento dei cosiddetti Eligible Projects definiti nel Sustainable Finance Framework pubblicato a novembre 2021. E questo proprio in accordo con una nota che, nella giornata di ieri, è stata pubblicata online sul portale societario SNAM.it.

Tutte le caratteristiche dell’EU Taxonomy-Aligned Transition Bond emesso da SNAM

In particolare, queste sono le caratteristiche dell’EU Taxonomy-Aligned Transition Bond emesso ieri con successo da SNAM: importo dell’emissione pari a 300 milioni di euro; scadenza il 5 dicembre del 2026; cedola annua del 3,375%. Con un prezzo re-offer di 99,577% che, precisa altresì la società che è quotata in Borsa a Piazza Affari, è corrispondente ad uno spread di 75 punti base sul mid swap di riferimento.

Cresce così per SNAM l’accesso agli strumenti di finanza sostenibile

L’emissione dell’EU Taxonomy-Aligned Transition Bond, inoltre, rientra nel piano di SNAM di incrementare i propri finanziamenti attraverso l’accesso a strumenti di finanza sostenibile. Portando la percentuale sul totale ad oltre l’80% entro il 2025 rispetto al 60% di fine 2021.

Relevant news