Chiusura FTSE MIB oggi in forte rialzo, acquisti a go-go sui petroliferi

Indice azionario FTSE AIM Italia, ecco la quattordicesima ammissione del 2020

Sessione all’insegna dello shopping oggi, lunedì 2 novembre del 2020, sul mercato azionario italiano. A Piazza Affari, infatti, il listino delle Blue Chips FTSE MIB è stato fotografato al close a 18.400,03 punti con un balzo del 2,55% rispetto alla chiusura di ieri.

Blue Chips di Piazza Affari, le azioni ENI e Saipem sugli scudi

A guidare i rialzi sono stati oggi i titoli del comparto petrolifero con Saipem in rally del 7,63% a 1,62 euro, ed a ruota ENI con un +5,84% a 6,36 euro. Molto bene a fine giornata pure Exor, +5,65% a 47,12 euro, e Banca Mediolanum, +5,46% a 6,18 euro.

Sul versante opposto, invece, hanno perso quota Recordati, -3,84% a 42,78 euro, Nexi, -2,58% a 12,85 euro, Campari, -1,70% a 8,81 euro, e Diasorin, -1,49% a 185,70 euro.

Prezzi materie prime, il petrolio rimbalza ma resta sotto pressione

Intanto, sul mercato delle materie prime, il petrolio in data odierna registra prezzi in ascesa. In particolare, il Brent viene attualmente scambiato a 38,37 dollari al barile con un +1,13% rispetto alla chiusura di ieri. Luce verde pure per il WTI con un +0,75% a 36,06 dollari al barile.

I prezzi del petrolio restano comunque a rischio di nuove cadute non solo in scia ai timori di nuovi lockdown a causa della pandemia di coronavirus, ma anche a seguito della ripresa della produzione di greggio in Libia. A questi due fattori, inoltre, si aggiungono le incertezze legate all’esito delle imminenti elezioni presidenziali negli Stati Uniti.

Relevant news