Come andare al ristorante o in pizzeria anche al chiuso

Come andare al ristorante o in pizzeria anche al chiuso

Da oggi, 1 giugno del 2021, con tutte le precauzioni del caso è possibile andare in pizzeria o al ristorante potendo peraltro sedersi ai tavoli e consumare anche al chiuso.

Così come torna pure il rito del caffè servito al bancone del bar, ma sempre a patto che tra un cliente e l’altro ci sia almeno un metro di distanza. Per quel che riguarda i pranzi e le cene presso pizzerie e ristoranti, riporta il sito Internet dell’Associazione Altroconsumo, da oggi anche al chiuso i commensali quando non sono seduti ai tavoli dovranno sempre indossare la mascherina.

Ecco tutte le regole per andare al ristorante o in pizzeria anche al chiuso

Mascherina d’obbligo sempre, inoltre, per i gestori di pizzerie e ristoranti, e per i camerieri che servono i clienti. Restano comunque vietati i buffet, e dopo ogni consumazione il gestore sarà chiamato a disinfettare i tavoli.

Per quel che riguarda i menù per ordinare, questi devono essere di carta usa e getta, o meglio ancora se il gestore permette al cliente di consultare l’offerta di cibo e bevande via smartphone. Oppure, in alternativa, possono andare bene pure i menù plastificati ma a patto che questi siano disinfettabili.

Massimo 4 commensali ai tavoli se non si tratta di persone dello stesso nucleo familiare

Ad un tavolo, a meno che non si tratti di nuclei familiari conviventi più numerosi, possono sedere un numero massimo di 4 persone. Inoltre, dalle linee guida emerge per il gestore il consiglio di conservare i nominativi dei clienti per almeno 2 settimane, e di agevolare l’accesso dei clienti nel locale tramite la formula della prenotazione. Si consiglia, infine, di favorire sempre i pagamenti elettronici rispetto a quelli cash.

Relevant news