Come si accede al proprio Fascicolo Sanitario Elettronico e quali dati e documenti si possono consultare

Come si accede al proprio Fascicolo Sanitario Elettronico e quali dati e documenti si possono consultare

Vediamo come si accede al proprio Fascicolo Sanitario Elettronico. Ed anche quali dati e documenti si possono consultare nel ricordare che, per il servizio, il sito Internet istituzionale di riferimento è fascicolosanitario.gov.it.

Basta lo SPID – Sistema Pubblico di Identità Digitale per accedere al proprio Fascicolo Sanitario Elettronico

Le modalità di accesso al proprio Fascicolo Sanitario Elettronico sono stabilite dalla regione o dalla provincia autonoma di appartenenza. Ed in ogni caso, ed in linea generale, il cittadino può accedere al proprio Fascicolo Sanitario Elettronico utilizzando un’identità digitale. Per esempio, con il Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID), oppure con la Carta Nazionale dei Servizi (CNS).

Quali dati e quali documenti si possono consultare con il Fascicolo Sanitario Elettronico (FSE), da quelli minimi a quelli che sono facoltativi

Riguardo a quali dati ed a quali documenti si possono consultare con il FSE, i dati minimi che sono contenuti nel Fascicolo Sanitario Elettronico sono i seguenti: i dati identificativi e amministrativi dell’assistito, i verbali di pronto soccorso, il profilo sanitario sintetico, il dossier farmaceutico, i referti, le lettere di dimissione ed anche il consenso o diniego alla donazione degli organi e tessuti.

Inoltre, il FSE può contenere pure tanti altri dati e tanti altri documenti, che sono comunque facoltativi, come le cartelle cliniche, le vaccinazioni, i certificati medici, i piani diagnostico‐terapeutici, le prescrizioni, le prenotazioni e, tra l’altro, pure le schede, i programmi e le cartelle cliniche relative all’assistenza domiciliare. E lo stesso dicasi pure per le esenzioni e per le eventuali prestazioni di assistenza protesica.

Relevant news