Con la guerra in Ucraina ecco le richieste della Consob alle società quotate a Piazza Affari

Azioni Interpump Group ultime notizie: Bilancio 2021, dividendo e buyback

Sulle informazioni privilegiate, e sulle rendicontazioni finanziarie, per le società che sono quotate in Borsa a Piazza Affari, e per gli emittenti vigilati, è arrivato il richiamo da parte della Consob, ovverosia da parte della Commissione nazionale per le società e la Borsa.

Consob, ecco le tematiche coordinate in sede ESMA

In particolare, con una nota l’Autorità venerdì scorso, 18 marzo del 2022, ha richiamato l’attenzione su tutta una serie di tematiche coordinate in sede ESMA. Che è l’Autorità europea degli strumenti finanziari e dei mercati.

Cosa devono divulgare le società quotate e gli emittenti vigilati

Nel dettaglio, la Consob – Commissione nazionale per le società e la Borsa – invita le società quotate e gli emittenti vigilati a ‘divulgare il prima possibile qualsiasi informazione privilegiata riguardante gli impatti della crisi sui fondamentali, sulle prospettive e sulla situazione finanziaria‘.

Quali informazioni fornire sull’impatto della crisi a causa della Guerra in Ucraina, come e quando

Inoltre, la Consob – Commissione nazionale per le società e la Borsa – richiama altresì l’attenzione sul fornire informazioni sull’impatto della crisi attraverso un’analisi qualitativa e quantitativa, per quanto possibile, che riguardi non solo le attività commerciali e le esposizioni sui mercati colpiti dalla crisi legata alla guerra in Ucraina, ma anche sulle catene di approvvigionamento, sulla situazione finanziaria e sui risultati economici.

E questo nel caso in cui le società quotate non abbiano già approvato le relazioni finanziarie dell’esercizio di bilancio del 2021. Altrimenti la Consob richiama altresì l’attenzione nel fornire queste informazioni nelle prossime rendicontazioni finanziarie intermedie, oppure in concomitanza con l’assemblea annuale degli azionisti.

Relevant news