Conciliazione paritetica energia, storico accordo operatori-Consumatori

Conciliazione paritetica energia, storico accordo operatori-Consumatori

Al fine di promuovere e di valorizzare la conciliazione paritetica come mezzo per la risoluzione delle controversie tra le aziende e la clientela, in Italia è stato siglato un accordo storico tra 7 operatori, nel campo dell’energia, dei servizi idrici ed anche del teleriscaldamento, e 20 Associazioni dei consumatori del CNCU in accordo con quanto nella giornata di ieri, venerdì 11 giugno del 2021, ha reso noto il colosso energetico quotato in Borsa a Piazza Affari Enel S.p.A. con un comunicato ufficiale.

Conciliazione paritetica energia, ecco il Protocollo Unitario operatori-Consumatori

Nel dettaglio tra gli operatori, oltre ad Enel, hanno siglato il Protocollo Unitario per promuovere e per valorizzare la conciliazione paritetica gli operatori A2A, Acea, Edison, Eni gas e luce, E.ON e Iren.

Mentre le 20 Associazioni dei Consumatori sono le seguenti: l’Acu, il CTCU, l’Adiconsum, Codici, l’Adoc, il Codacons, l’Adusbef, il movimento Cittadinanzattiva, Altroconsumo, l’Associazione Utenti dei servizi Radiotelevisivi, la Casa del Consumatore, Assoutenti, Asso-consum, l’UNC – Unione Nazionale consumatori, il Centro Tutela Consumatori e Utenti Alto Adige, U.di.Con. – Unione Difesa Consumatori, Confconsumatori, MDC – Movimento Difesa del cittadino, il Movimento Consumatori, la Federconsumatori e la Lega Consumatori.

Perché la promozione della conciliazione paritetica è importante

Rispetto ai procedimenti giudiziari, che spesso possono essere non solo lunghi, ma anche onerosi, i consumatori clienti possono far valere i propri diritti, nel campo della fornitura dei servizi idrici ed energetici, proprio con la conciliazione paritetica che è uno strumento alternativo ed extragiudiziale di risoluzione delle controversie che non solo è semplice e rapido, ma che è pure gratuito.

Relevant news