Da Banca Carige a BPER, ecco la migrazione per ben 800 mila correntisti

prelevare in banca

Quello in corso è un weekend chiave per tutti i correntisti dell’istituto di credito Banca Carige. E questo perché, dopo l’acquisizione della Banca da parte di BPER, è in corso la migrazione.

Ovverosia il completamento dell’operazione di fusione che porterà i clienti di Banca Carige a diventare correntisti della BPER. In accordo con quanto è stato riportato da Repubblica.it, l’operazione di migrazione che è in corso, e che si concluderà nella mattinata di domani, lunedì 28 novembre del 2022, interesserà ben 800.000 correntisti.

Da Banca Carige a BPER, l’operazione si completerà proprio in queste ore

Per questo passaggio, già da tempo BPER ha informato i correntisti di Banca Carige su tutti i servizi. Quindi non solo sui conti correnti, che da lunedì 28 novembre del 2022 avranno un nuovo IBAN BPER, ma anche sugli assegni, sull’uso delle carte di credito e di debito e sui depositi a risparmio.

E lo stesso dicasi pure per come accedere all’Internet banking ed al trading online BPER per chi arriva da Banca Carige. In particolare, da domani i correntisti Carige, con le credenziali già in loro possesso, potranno accedere online al conto corrente attivando via web, e facendo leva sull’app BPER per l’autenticazione forte, le nuove credenziali.

Dal 28 novembre del 2022 Banca Carige non sarà più un istituto di credito autonomo

In altre parole, a partire dal 28 novembre del 2022 Banca Carige smetterà di essere un istituto di credito autonomo. Proprio con il completamento di una fusione che porterà le filiali di Banca Carige a far parte integrante del Gruppo bancario BPER.

Relevant news