Dichiarazione dei redditi 2022 non presentata, ultimissimi giorni per mettersi in regola

Sul Bonus imballaggi eco e riciclati l'Agenzia delle Entrate annuncia il codice tributo per la fruizione

Per i contribuenti con l’obbligo della presentazione della dichiarazione dei redditi del 2022 siamo davvero arrivati in zona Cesarini. Se questa dichiarazione dei redditi, infatti, è stata omessa. Ovverosia se il modello Redditi 2022 non è stato presentato e quindi trasmesso all’Agenzia delle Entrate entro lo scorso 30 novembre. In tal caso, infatti, sarà possibile mettersi in regola entro e non oltre il 28 febbraio del 2024.

Dichiarazione dei redditi del 2022 non presentata, si può presentare tardiva con sanzione

Ovverosia attraverso la presentazione al Fisco della dichiarazione tardiva entro un termine massimo di 90 giorni dalla scadenza originaria del 30/11. Con la dichiarazione tardiva che, inoltre, sconta una sanzione fissa che è di 250 euro.

Così come è previsto per il mancato invio in assenza di debito d’imposta secondo quanto è stato riportato online dal portale web FiscoOggi.it che è il Quotidiano telematico dell’Agenzia delle Entrate.

Con il ravvedimento operoso per il modello Redditi 2022 siamo ormai in zona Cesarini

In pratica chi non ha presentato il modello Redditi 2022 può mettersi in regola con il Fisco entro il 28/2 avvalendosi dell’istituto del ravvedimento operoso. Anche quando, pur avendo presentato il modello Redditi 2022, si verificano mancati o parziali versamenti delle imposte dovute.

Sanzione per il modello Redditi 2022 con presentazione tardiva, si paga con il modello unificato F24
Con la sanzione che deve essere versata mediante modello di pagamento unificato F24. Con modalità solo ed esclusivamente telematiche in proprio. Oppure avvalendosi di un intermediario abilitato, per esempio il proprio commercialista di fiducia.

Notizie Rilevanti

💰 Apri un conto AvaTrade, scelta TOP in Italia per Trading Online. Deposito minimo 100€! 💰