Ecco i nuovi prestiti obbligazionari ibridi perpetui di Enel

Ecco i nuovi prestiti obbligazionari ibridi perpetui di Enel

Si è chiuso con successo, da parte del colosso energetico Enel, che è quotato in Borsa a Piazza Affari, il collocamento ad investitori istituzionali di nuovi prestiti obbligazionari ibridi perpetui. A darne notizia, in particolare, è stata proprio Enel con un comunicato ufficiale riportante la data di lunedì 9 gennaio del 2023.

Ecco i nuovi prestiti obbligazionari ibridi perpetui di Enel per ben 1,75 miliardi di euro

In particolare, per gli investitori istituzionali, l’emissione di prestiti obbligazionari non convertibili, subordinati ibridi perpetui con denominazione in euro, è avvenuta da parte della società Enel S.p.A. sul mercato europeo. Per un ammontare complessivo che è pari a ben 1,75 miliardi di euro.

Per i titoli collocati da Enel richieste complessive per più di 8 volte

Al riguardo Enel con una nota ha altresì messo in risalto che, a fronte di 1,75 miliardi di euro di titoli collocati, l’emissione ha ricevuto richieste di sottoscrizione in esubero per più di 8 volte. Totalizzando infatti ordini per un controvalore complessivo pari all’incirca a ben 15 miliardi di euro.

L’operazione, da parte di Enel, è stata perfezionata in forza ed in esecuzione della delibera del Consiglio di Amministrazione riportante la data del 14 dicembre del 2022. Una delibera che autorizza Enel, entro la data del 31 dicembre del 2023, ad emettere uno o più prestiti obbligazionari non convertibili, sotto forma di titoli subordinati ibridi, anche di natura perpetua, per un importo massimo complessivo pari al controvalore di 2 miliardi di euro. Riferisce altresì la società che è quotata in Borsa a Piazza Affari.

Relevant news