ESG, Poste Italiane ottiene dalla BEI linee di credito per 700 milioni di euro

logo poste italiane

A sostegno delle iniziative di efficienza energetica e per la mobilità sostenibile, il Gruppo quotato in Borsa a Piazza Affari Poste Italiane ha ottenuto dalla BEI, che è la Banca europea per gli investimenti, linee di credito per ben 700 milioni di euro.

Dalla BEI 700 milioni di euro a sostegno delle iniziative ESG di Poste Italiane

A darne notizia nella giornata di lunedì scorso, 4 aprile del 2022, è stata proprio Poste Italiane, con un comunicato, nel sottolineare come si tratti, precisamente, di due linee di credito a medio e lungo termine, per complessivi 700 milioni di euro, concesse dalla BEI a supporto del Piano strategico “24SI Plus”, ed in particolare per le iniziative ESG previste dal piano stesso.

Le risorse concesse dalla BEI, inoltre, andranno ad ottimizzare ulteriormente la struttura finanziaria del Gruppo che è quotato in Borsa a Piazza Affari. Inoltre, per Poste Italiane quelli ottenuti rappresentano i primi finanziamenti green.

Ecco le dichiarazioni di Matteo Del Fante e di Gelsomina Vigliotti

Questi progetti green confermano il nostro impegno in ambito ESG, uno dei pilastri del piano “24SI Plus”. Un’operazione che rafforza la nostra ambizione di contribuire come operatore di sistema all’accelerazione della transizione energetica dell’Italia‘. Questo è quanto, infatti, ha dichiarato l’Amministratore Delegato e Direttore Generale di Poste Italiane Matteo Del Fante.

Mentre il Vice Presidente della BEI Gelsomina Vigliotti ha posto l’accento sul fatto che ‘la BEI, come Banca del Clima dell’UE, sostiene il piano di decarbonizzazione di Poste Italiane, volto a ridurre notevolmente le emissioni di CO2 attraverso progetti che fomentino l’efficienza energetica e la mobilità sostenibile in Italia, priorità del PNRR‘.

Relevant news