Fare impresa in Italia, aperture di nuove attività crescono col clima di fiducia

Fare impresa in Italia, aperture di nuove attività crescono col clima di fiducia

Grazie al miglioramento del clima di fiducia, in Italia arrivano buoni segnali dal mondo imprenditoriale. In quanto, nel periodo tra il mese di aprile ed il mese di giugno del 2021, nel nostro Paese ci sono state 31mila aperture di imprese in più rispetto allo stesso periodo dell’anno 2020.

Le aperture di nuove attività sono tornate ai valori pre-pandemia, rapporto Movimprese

A fornire questi numeri, in particolare, sono stati Unioncamere e InfoCamere in accordo con l’analisi trimestrale Movimprese sui dati del Registro delle Imprese delle Camere di commercio. Al riguardo, tra l’altro, Unioncamere e InfoCamere con una nota hanno fatto presente che, sebbene sia ancora presto per parlare di ritorno alla normalità per l’imprenditoria in Italia, in ogni caso le aperture di nuove attività sono tornate ai valori pre-pandemia.

Aperture di nuove imprese aprile-giugno 2021, i dati sono molto incoraggianti

Nel dettaglio, con riferimento al periodo tra il mese di aprile ed il mese di giugno del 2021, in Italia le aperture di nuove imprese sono state in tutto 89.089. Un valore che, sempre in accordo con l’analisi trimestrale Movimprese, è solo di poco inferiore alla media del triennio 2017-2019. Così come si tratta di un dato sulle nuove aperture di imprese che è inferiore di appena 3.061 unità rispetto al secondo trimestre 2019, ovverosia al periodo pre-pandemia di Covid-19 come sopra accennato.

La crescita di nuove imprese è stata trainata dall’aumento del clima di fiducia. Con Unioncamere e InfoCamere, citando il Centro Studi Tagliacarne, che non a caso ricordano in merito come un punto di fiducia in più o in meno influenzi la nascita di un’impresa su due.

Relevant news