Incentivi statali per i veicoli commerciali riportano il mercato in positivo

Incentivi statali veicoli commerciali riportano il mercato in positivo

Grazie agli incentivi statali, nello scorso mese di febbraio del 2021, anno su anno, in Italia il mercato dei veicoli commerciali è tornato in positivo. A metterlo in evidenza con una nota venerdì scorso è stata l’UNRAE – l’Associazione delle Case automobilistiche estere – in quanto, con 16.020 veicoli che sono stati immatricolati, c’è stata una crescita del 10% rispetto ai 14.568 veicoli che sono stati immatricolati nel mese di febbraio del 2020.

Mercato dei veicoli commerciali nel primo bimestre del 2021 secondo le stime UNRAE

Considerando i primi due mesi del corrente anno, in Italia per il mercato dei veicoli commerciali, con 27.930 veicoli che sono stati immatricolati, si mantiene in lieve territorio positivo con un +0,4% in accordo con le stime del Centro Studi e Statistiche dell’UNRAE.

E questo, come messo in evidenza dal presidente dell’Associazione delle Case automobilistiche estere Michele Crisci, anche in ragione degli ‘acquisti effettuati con incentivo, grazie al Fondo introdotto dalla Legge di Bilancio, che è andato esaurito nel giro di pochissimi giorni‘.

Incentivi statali già esauriti, urge il rifinanziamento

E quindi, considerando che il Fondo che è stato introdotto dalla Legge di Bilancio si è già esaurito, secondo l’Associazione delle Case automobilistiche estere urge il rifinanziamento al fine di continuare a sostenere un settore come quello dei veicoli commerciali che è stato tra i più colpiti, nel settore dall’automotive, dalla pandemia di Covid-19.

Nei giorni scorsi inoltre l’UNRAE, sempre con una nota, ha fatto presente che ‘il comparto automotive chiede una proroga di 6 mesi per l’entrata in vigore del Documento Unico di circolazione e proprietà dei veicoli‘.

Relevant news