Inflazione in Italia sul filo dell’8%, dati ISTAT luglio 2022 prezzi al consumo

Il Natale 2022 è a rischio tra caro-bollette e inflazione, allarme della Confesercenti

Continua a mantenersi molto alta in Italia l’inflazione. Al riguardo, infatti, l’ISTAT ha reso noti i dati definitivi del mese di luglio del 2022 sui prezzi al consumo, da cui è emerso che l’indice, confermando peraltro la stima preliminare, è aumentato dello 0,4% su base mensile, e del 7,9% su base annua rispetto al +8% che è stato registrato, sempre su base annua, nel mese di giugno del 2022. Al netto della limatura al ribasso, di appena lo 0,1%, l’inflazione in Italia, quindi, continua davvero a picchiare duro.

L’andamento dei prezzi a luglio 2022 in Italia, dall’energia ai beni alimentari

Nello scorso mese di luglio del 2022, l’ISTAT ha rilevato una crescita dei prezzi dei beni energetici non regolamentati, ed un calo di quelli regolamentati. Decelerano pure i prezzi dei servizi ricreativi, culturali e per la cura della persona. Mentre sono aumentati i prezzi per i servizi di trasporto, per i beni alimentari lavorati, per i beni durevoli e non durevoli, e per i servizi vari.

Il mese scorso è aumentata pure l’inflazione di fondo, ecco i dati ISTAT

Considerando l’andamento dei prezzi al consumo depurati delle componenti più volatili, l’ISTAT ha inoltre rilevato nel mese di luglio del 2022 un aumento della cosiddetta inflazione di fondo. In particolare, al netto dei soli beni energetici, l’inflazione di fondo nel mese di luglio del 2022 è aumentata da +4,2% a +4,7%. Mentre l’inflazione di fondo, al netto di energia e di alimentari freschi, il mese scorso è aumentata allo stesso modo passando da +3,8% a +4,1%.

Relevant news