La piattaforma in streaming di Walt Disney fa il pieno di abbonati

La piattaforma in streaming di Walt Disney fa il pieno di abbonati

Walt Disney Co. (DIS) ha registrato una perdita rettificata di 20 centesimi di dollaro per azione nel trimestre chiusosi nel mese di settembre del 2020. Un risultato che risente della chiusura dei parchi a tema a causa della pandemia di coronavirus, con la conseguenza che pure i ricavi hanno segnato il passo con un -23% nel trimestre a 14,71 miliardi di dollari in accordo con quanto è stato riportato da Martin Baccardax sul sito Internet di informazione finanziaria thestreet.com.

Trimestrale di Walt Disney, crollano i ricavi dei parchi a tema

I ricavi dei parchi divertimenti sono crollati nel trimestre del 61% a $ 2,6 miliardi, ha detto Disney, poiché le principali attrazioni del gruppo in tutto il mondo sono rimaste chiuse. Facendo così crollare a $ 2,4 miliardi i profitti dalla divisione. Pollice verso pure per i ricavi dei media che sono scesi dell’11% a $ 7,2 miliardi, mentre il fatturato delle reti via cavo è aumentato dell’11% a $ 4,7 miliardi grazie, in parte, alla ripresa dopo il lockdown degli sport professionistici negli Stati Uniti.

Ma corrono gli abbonati alla piattaforma in streaming Disney +

Nello stesso tempo, il colosso americano dei media e dell’intrattenimento nel trimestre ha riportato un vero e proprio boom di abbonati alla piattaforma in streaming Disney +. Nell’arco di un anno dal lancio, infatti, il servizio registra ora ben 73 milioni di abbonati, ovverosia poco meno della metà della base globale della rivale Netflix (NFLX) che è online con il servizio concorrente dal 2007. La Disney, inoltre, ha fatto sapere che fornirà un ulteriore aggiornamento sui numeri degli abbonati globali a Disney + durante la presentazione del 10 dicembre del 2020 con gli investitori.

Relevant news