Moderna batte Pfizer sull’efficacia del vaccino contro il Covid-19

Moderna batte Pfizer sull'efficacia del vaccino contro il Covid-19

L’azienda biotecnologica Moderna Inc. (MRNA), che è quotata in Borsa a Wall Street, sul tabellone elettronico del Nasdaq, ha reso noto ed ha affermato che il suo candidato vaccino contro il COVID-19 ha mostrato un’efficacia del 94,5%, ovverosia superiore al 90% di efficacia che è stato reso noto nei giorni scorsi dal colosso Pfizer (PFE) per il suo vaccino sperimentale anti-coronavirus insieme alla società tedesca BioNTech.

Si tratta di un’altra buona notizia, contro la pandemia di coronavirus, in quanto cresce la probabilità che già entro la fine del corrente anno nel mondo possa essere somministrato più di un vaccino contro il Covid-19.

Avremo come minimo due vaccini contro il Covid entro la fine dell’anno?

I vaccini, in particolare, dovrebbero essere approvati presto dalla FDA attraverso una procedura di emergenza. I dati più che incoraggianti sui vaccini di Moderna e di Pfizer-BioNTech sono quelli che sono emersi, in particolare, dalla sperimentazione clinica di fase 3 che è caratterizzata da uno studio su larga scala.

Le azioni della Moderna volano oggi nel pre-mercato a Wall Street

Intanto a Wall Street in data odierna, lunedì 16 novembre del 2020, le azioni della Moderna Inc. (MRNA) registrano al momento nel pre-mercato un rally del 14,10% a 101,95 dollari rispetto alla chiusura a 89,39 dollari di venerdì scorso sul tabellone elettronico del Nasdaq. Sempre nel pre-mercato USA, invece, Pfizer Inc. (PFE) lascia al momento sul parterre l’1,97% a $ 37,87, mentre BioNTech SE (BNTX) cede il 6,60% a 99 dollari.

Relevant news