Nasce Enivibes, la prima venture di Eni per la tecnologia proprietaria e-vpms

ENI alza il velo sui risultati societari del quarto trimestre e dell'esercizio del 2023

Il colosso energetico Eni, che è quotato in Borsa a Piazza Affari, ha annunciato in data odierna la costituzione della prima venture che, in particolare, è finalizzata alla valorizzazione sul mercato di e-vpms (Eni Vibroacoustic Pipeline Monitoring System), che è una tecnologia proprietaria.

Nasce Enivibes, si tratta della prima venture di Eni per la tecnologia proprietaria e-vpms legata al trasporto dei liquidi

La venture prende il nome di Enivibes (76% Eni, 16% Aresys e 8% Solgeo), che è la prima venture costituita nell’ambito delle attività di di Eniverse che, a sua volta, è il Corporate Venture Builder di Eni. Così come si legge in una nota che è stata pubblicata online sul portale web della società del cane a sei zampe.

La tecnologia proprietaria di Eni, in particolare, è dedicata al monitoraggio delle condotte per il trasporto dei liquidi. Con la società che è quotata in Borsa a Piazza Affari che, proprio attraverso la costituzione della venture Enivibes, punta a tutelarne in modo ottimale l’integrità.

Come funziona la tecnologia proprietaria e-vpms di Eni per il trasporto dei liquidi, dall’acqua agli idrocarburi

Nel massimizzare l’efficienza dei sistemi di trasporto, la tecnologia, attraverso un innovativo sistema di onde vibroacustiche, è in grado di rilevare per i liquidi, dagli idrocarburi all’acqua, ogni potenziale anomalia. Dai tentativi di effrazione agli urti accidentali delle condotte, ed in generale ogni variazione di flusso. In più, grazie all’installazione di stazioni di acquisizione che sono ad alta sensibilità, la risoluzione dei problemi sui sistemi di trasporto avviene attraverso interventi che sono tanto rapidi quanto localizzati.

Notizie Rilevanti

💰 Apri un conto AvaTrade, scelta TOP in Italia per Trading Online. Deposito minimo 100€! 💰