Per la drillship Santorini Saipem passa dal noleggio a lungo termine all’acquisto

Società Piazza Affari: Saipem annuncia due commesse, sono contratti offshore milionari

La società che è quotata in Borsa a Piazza Affari Saipem ha reso noto nella giornata di ieri, lunedì 5 dicembre del 2022, d’aver rafforzato la propria flotta drilling offshore. E questo è avvenuto, nello specifico, attraverso l’esercizio dell’opzione di acquisto sulla drillship Santorini già facente parte della flotta della società attraverso un contratto di noleggio a lungo termine che è stato siglato nel 2021 con Samsung Heavy Industries.

Saipem passa dal noleggio a lungo termine all’acquisto per la nave da perforazione Santorini

In particolare, Santorini è una drillship di settima generazione per la quale, con l’acquisizione, Saipem verserà entro la fine del corrente anno un corrispettivo che è pari a 230 milioni di dollari. E questo proprio in accordo con quanto reso noto al mercato dalla società che è quotata in Borsa a Piazza Affari con un comunicato.

Ecco quali sono le principali caratteristiche della drillship Santorini acquisita da Saipem

La drillship Santorini acquisita da Saipem è dotata non solo di sistemi di automazione che sono all’avanguardia, ma anche di moderne soluzioni che permettono l’ottimizzazione dell’impatto ambientale. In particolare, ha altresì messo in evidenza Saipem, la drillship Santorini, che è dotata di due BOP (Blow Out Preventer), spicca per i suoi elevati standard tra le navi da perforazione ultra-deepwater.

L’acquisto della Santorini verrà finanziato interamente con la cassa disponibile

Saipem, inoltre, ha precisato che l’investimento nella Santorini verrà finanziato interamente con la cassa disponibile. E che attualmente la nave si trova negli USA. Precisamente, nel Golfo del Messico per l’esecuzione di una commessa che, stipulata con il colosso energetico ENI, scadrà nel terzo trimestre del prossimo anno.

Relevant news