Prezzi al consumo dicembre 2023, i dati preliminari ISTAT sull’inflazione in Italia

Inflazione Istat gennaio 2024, il dato definitivo è in linea con la stima preliminare

Nello scorso mese di dicembre del 2023 in Italia l’inflazione è aumentata dello 0,2% rispetto al mese precedente, ed è cresciuta dello 0,6% su base annua. Questo è quanto è emerso, infatti, dai dati preliminari dell’ISTAT sull’indice dei prezzi al consumo per l’intera collettività (NIC), al lordo dei tabacchi. Con l’inflazione che su base annua il mese scorso è diminuita rispetto al +0,7% che è stato rilevato per il mese di novembre del 2023.

Prezzi al consumo nel mese di dicembre del 2023, ecco i dati preliminari ISTAT sull’inflazione in Italia

Rispetto al +8,1% del 2022, aspettando i dati definitivi, l’inflazione 2023 in Italia si attesta a +5,7%. Con l’inflazione di fondo 2023, ovverosia al netto di alimentari freschi e beni energetici, che si attesta a +5,1% rispetto al +3,8% dell’anno precedente. Si legge altresì online in una nota che è stata pubblicata sul portale web istat.it. Cresce anno su anno, inoltre, pure l’inflazione di fondo depurata della sola energia. Passando dal +4,1% del 2022 al +5,3% del 2023 che ci siamo da poco lasciati alle spalle.

Ecco perché nel mese di dicembre del 2023 c’è stato un ulteriore rallentamento dell’inflazione

Pure nel mese di dicembre del 2023, riferisce altresì l’ISTAT, la decelerazione dell’inflazione nel nostro Paese si spiega con il raffreddamento dei prezzi dei beni energetici, ed in particolare di quelli regolamentati. Così come flette nel mese pure la dinamica ascendente dei prezzi dei servizi ricreativi, culturali e per la cura della persona, e dei beni alimentari lavorati. Di contro, sono aumentati invece i prezzi dei beni alimentari non lavorati e dei beni energetici non regolamentati.

Notizie Rilevanti

💰 Apri un conto AvaTrade, scelta TOP in Italia per Trading Online. Deposito minimo 100€! 💰