Prosegue la decelerazione del tasso di inflazione in Italia, ecco i dati Istat di novembre

Inflazione Istat gennaio 2024, il dato definitivo è in linea con la stima preliminare

Grazie al ridimensionamento dei prezzi dei beni energetici regolamentati e non, in Italia l’inflazione continua a scendere. Ovverosia sta rientrando dai valori record che sono stati registrati e rilevati nei mesi scorsi. La conferma ulteriore, non a caso, è arrivata dall‘Istat. Precisamente, con i dati provvisori sull’indice dei prezzi al consumo relativi al mese di novembre del 2024.

Prosegue la decelerazione del tasso di inflazione in Italia, ecco i dati provvisori dell’Istat di novembre 2024

Nel dettaglio, in base alle stime preliminari che sono state rilasciate dall’Istat, nel mese di novembre del 2024 in Italia per l’inflazione c’è stata una flessione congiunturale pari allo 0,4%. Ovverosia in calo rispetto al mese precedente. Mentre su base annua l’inflazione è aumentata dai appena lo 0,8% rispetto al +1,7% che è stato rilevato, sempre su base annua per l’inflazione, nel mese di ottobre del 2024.

Ecco il dato provvisorio sull’inflazione che è stata acquisita in Italia alla data del 30 novembre del 2024

Come sopra accennato, l’ulteriore calo dell’inflazione in Italia, nel mese di novembre del 2024, è stato trainato dall’energia. Precisamente, dalla discesa dei prezzi dei beni energetici regolamentati. E lo stesso dicasi pure per i beni energetici non regolamentati.

Aspettando le rilevazioni dell’indice dei prezzi al consumo nell’ultimo mese dell’anno, a novembre del 2024 l’inflazione acquisita è pari a +5,7% per l’indice generale. Ed a +5,1% per quel che riguarda l’inflazione di fondo. Ovverosia quella che è depurata delle componenti più volatili che sono rappresentate dall’energia e dagli alimentari freschi.

Notizie Rilevanti

💰 Apri un conto AvaTrade, scelta TOP in Italia per Trading Online. Deposito minimo 100€! 💰