Quanto costa nel 2022 ricaricare un’auto elettrica

Quanto costa nel 2022 ricaricare un'auto elettrica

Il caro delle bollette quest’anno, rispetto al 2021, non risparmia nemmeno chi ha scelto di acquistare un’auto elettrica. Con i costi di ricarica che, rispetto allo scorso anno, sono clamorosamente aumentati a tre cifre. Precisamente, +161% in accordo con un’indagine che è stata realizzata dal portale di comparazione tariffaria Facile.it.

In questo momento l’auto elettrica è meno conveniente di una tradizionale?

Con questi rincari choc, riporta inoltre IlGiornale.it, spesso l’auto elettrica per spostarsi è meno conveniente in questo momento rispetto alle vetture tradizionali e inquinanti, ovverosia quelle che sono alimentate con la benzina oppure diesel.

La ricarica auto elettrica nelle colonnine su strada costa di più rispetto alla presa di casa

Con il crollo dei prezzi del gas di questi ultimi giorni, rispetto ai massimi storici, presto a scendere, in ogni caso, potrebbero essere anche i prezzi dell’elettricità. Ma per il momento, stando a quanto è stato reso noto dall’ARERA alla fine dello scorso mese di settembre, nel nostro Paese le tariffe della luce sono le più care di sempre. Inoltre, rispetto alla presa domestica, ricaricare l’auto elettrica nelle colonnine su strada costa di più.

Dalla mobilità elettrica alla transizione energetica, perché quello attuale non è un buon momento

L’elevato costo della luce rischia, di conseguenza, di generare una battuta d’arresto nel passaggio dall’auto tradizionale a quella elettrica. Ovverosia il percorso verso la mobilità green che, a sua volta, rientra tra gli obiettivi di una transizione energetica che, a livello globale, sembra essere in questo momento in stand-by. Proprio a causa della crisi che è legata, prima di tutto, all’approvvigionamento del gas.

Relevant news