Redditi delle famiglie italiane: Confesercenti, prosegue l’erosione del risparmio disponibile

Titoli di Stato italiani, ecco il BTP Valore in emissione speciale dal 6 al 10 maggio

Per lo scorso mese di giugno del 2024, in accordo con i dati provvisori che sono stati rilasciati dall’Istat, nel nostro Paese l’inflazione ha abbassato la testa. Con la Confesercenti che, nel commentare i dati dell’Istituto Nazionale di Statistica, ha posto l’accento sul fatto che per i prezzi la frenata è decisamente positiva.

Redditi delle famiglie italiane: Confesercenti, prosegue l’erosione del risparmio disponibile

Pur tuttavia, permane in Italia il rischio di contrazione dei consumi. E questo anche perché, proprio per quel che riguarda il reddito delle famiglie italiane, prosegue l’erosione del risparmio disponibile. Secondo l’associazione degli esercenti, infatti, i prezzi a giugno del 2024 sono scesi in quanto tutto ciò potrebbe essere frutto, in realtà, di una contrazione dei consumi. Visto che, con il carovita, le famiglie italiane ormai da parecchi mesi spendono di più per comprare di meno.

Rischio di contrazione dei consumi in Italia a causa dell’aumento delle spese incomprimibili

Inoltre, la Confesercenti segnala pure pressioni al ribasso sui consumi a causa dell’incremento dei costi legati alle voci di spesa che, per le famiglie, sono incomprimibili. Ovverosia non solo le bollette relative alla luce ed al gas, ma anche le rate relative ai prestiti ed ai mutui. Considerando che, rispetto ad un anno fa, l’accesso al credito è decisamente più caro a causa dei ripetuti aumenti dei tassi di interesse da parte della Banca centrale europea (Bce).

E questo fermo restando che, fa altresì sapere la Confesercenti, è comunque positiva la decisione da parte del Governo italiano di prorogare, fino a tutto settembre del 2024, gli aiuti contro il caro energia a favore delle famiglie e delle imprese.

Notizie Rilevanti

💰 Apri un conto AvaTrade, scelta TOP in Italia per Trading Online. Deposito minimo 100€! 💰