Risparmiatori polizze Eurovita col fiato sospeso, il Codacons è pronto a intervenire

Nuovo BTP Green per 9 miliardi di euro collocato dal Tesoro, ecco quando il titolo scade

A tutela dei risparmiatori che hanno sottoscritto polizze Eurovita, il Codacons potrebbe scendere in campo nel caso in cui non si dovesse trovare una soluzione. Ad annunciarlo con una nota nella giornata di ieri, lunedì 24 aprile del 2024, è stata proprio l’Associazione dei Consumatori e degli Utenti.

Risparmiatori polizze Eurovita col fiato sospeso, il Codacons è pronto a intervenire

Nel ricordare come i risparmiatori coinvolti siano ben 353 mila clienti italiani. E come, in assenza di una soluzione a loro tutela, attraverso il Codacons i risparmiatori avranno la possibilità di rivalersi su banche e intermediari.

In altre parole, l’Associazione, con il proprio team di avvocati, sta valutando e sta studiando possibili azioni legali a tutela degli assicurati. Ed il tutto nel ricordare, inoltre, come Eurovita sia stata commissariata dall’Autorità di Vigilanza, ovverosia dall’IVASS. E come ad oggi per le polizze vita Eurovita sia in vigore il blocco dei riscatti fino alla data del 30 giugno del 2024.

Il Codacons ad oggi non esclude l’avvio di una class action verso le banche, i consulenti e gli intermediari

Sempre secondo il Codacons, le polizze Eurovita a rischio sono ben 413 mila. Con 353 mila clienti italiani che sono coinvolti nella vicenda, come sopra accennato, e con un controvalore di fondi investiti che si attesta a ben 15,3 miliardi di euro. Per quella che, di conseguenza, è una situazione davvero molto delicata. Ragion per cui il Codacons, tra le possibili azioni, non esclude, tra l’altro, pure ‘una class action verso banche, consulenti e intermediari che hanno collocato al pubblico le polizze e hanno quindi responsabilità dirette verso i clienti‘.

Notizie Rilevanti

💰 Apri un conto AvaTrade, scelta TOP in Italia per Trading Online. Deposito minimo 100€! 💰