Risparmio gestito in Italia, ecco l’ultimissima mappa mensile di Assogestioni

Azioni settore risparmio gestito, Azimut Holding ha fissato gli obiettivi per il 2023

In Italia, per quel che riguarda il risparmio gestito, la raccolta netta nel 2021 si è attestata a 92 miliardi di euro. A darne notizia in data odierna, martedì 25 gennaio del 2022, è stata Assogestioni nel rilasciare i dati relativi alla mappa mensile del risparmio gestito per il mese di dicembre del 2021.

Ecco l’ultimissima mappa mensile di Assogestioni sul risparmio gestito in Italia

Nel dettaglio, a dicembre 2021 in Italia l’industria del risparmio gestito ha complessivamente raccolto 7,8 miliardi di euro. Un risultato che, ha messo in risalto Assogestioni, è stato ottenuto grazie ai 7 miliardi di euro che sono entrati nelle gestioni collettive. Nella fattispecie, grazie alla spinta dei fondi aperti che hanno fatto registrare flussi netti mensili pari a ben 5,8 miliardi di euro.

Nuovo massimo storico per il patrimonio gestito a 2.583 miliardi di euro

Assogestioni, inoltre, per il patrimonio gestito segnala il nuovo record. In quanto è stato raggiunto un massimo storico a 2.583 miliardi di euro. In termini di asset, la quota prevalente, con 1.340 miliardi di euro, riguarda i fondi aperti e chiusi con il 51,9% rispetto al totale. Mentre si attestano a 1.242 miliardi di euro gli investimenti nelle gestioni di portafoglio.

Tra gli altri dati salienti del rapporto di Assogestioni, inoltre, i fondi di lungo termine hanno attirato flussi netti per un controvalore che è pari a 5,6 miliardi di euro. Con i risparmiatori che, in particolare, e nell’ordine, hanno indirizzato le proprie preferenze sui fondi obbligazionari con 3,1 miliardi di euro, sui fondi azionari con 1,4 miliardi di euro, e sui fondi bilanciati con 1 miliardo di euro.

Relevant news