Sconto benzina e diesel su rifornimento carburante prorogato, ecco fino a quando

Sul caro carburanti arrivano due nuove misure del Governo italiano, ecco quali

Di proroga in proroga, lo sconto di Stato sui rifornimenti di carburante, attraverso la riduzione delle accise, in Italia proseguirà anche dopo l’estate. E questo dopo che, in accordo con una nota che è stata diramata dal Ministero dell’Economia e delle Finanza (MEF), i ministri Franco e Cingolani hanno firmato il Decreto carburanti.

Sconto benzina e diesel su rifornimento carburante prorogato fino al 17 ottobre del 2022

Nel dettaglio, lo sconto di 30 centesimi al litro per i rifornimenti di benzina, di diesel, di GPL e di metano per autotrazione, è stato infatti prorogato e quindi esteso fino alla data del 17 ottobre del 2022.

Quello firmato dal Ministro dell’Economia e delle Finanze, Daniele Franco, e dal Ministro della Transizione Ecologica, Roberto Cingolani, è un Decreto Interministeriale che permetterà agli automobilisti di continuare a fare rifornimento di carburante a prezzi calmierati.

Caro carburanti, per il Codacons il problema si risolve solo bloccando i prezzi

Secondo il Codacons, pur tuttavia, la proroga dello sconto di Stato, attraverso il taglio delle accise, è insufficiente al fine di frenare i rincari. L’Associazione dei Consumatori e degli Utenti, infatti, con una nota ribadisce la propria posizione sul caro carburanti. Che è quella che dovrebbe prevedere, nello specifico, un intervento drastico che introduca per Legge il blocco dei prezzi.

L’emergenza va risolta in modo serio senza ricorrere a misure tampone, attraverso provvedimenti in grado di bloccare la crescita dei prezzi alla pompa di benzina e gasolio sul lungo periodo‘. Questo è infatti quanto ha dichiarato, tra l’altro, il presidente del Codacons Carlo Rienzi.

Relevant news