Snam e Tenova insieme per introdurre l’idrogeno verde nel settore metallurgico

Snam e Tenova insieme per introdurre l'idrogeno verde nel settore metallurgico

Con il fine di promuovere la decarbonizzazione nell’industria metallurgica, la società quotata in Borsa a Piazza Affari Snam e la Tenova, società che sviluppa soluzioni sostenibili per la green transition, hanno deciso di unire le forze.

Snam e Tenova insieme per i prossimi tre anni per ridurre le emissioni nel settore metallurgico

Nei prossimi tre anni, infatti, Snam e Tenova hanno raggiunto l’intesa per collaborare congiuntamente al fine di progettare soluzioni integrate che sono basate sull’utilizzo dell’idrogeno verde nell’industria metallurgica. Con la conseguente riduzione delle emissioni di CO2 e NOx nel processo produttivo dei metalli in accordo con quanto è stato messo in evidenza con una nota proprio dalla Snam in data odierna, giovedì 13 gennaio del 2022.

La sinergia tra Snam e Tenova troverà applicazione pratica proprio nei siti produttivi del settore metallurgico in Italia ed anche all’estero. Precisamente, nel processo produttivo che parte dalla fusione e che arriva alla trasformazione dei semilavorati metallici. Con le due società che, a tal fine, metteranno in comune le proprie competenze a livello tecnologico.

Ecco le dichiarazioni di Cosma Panzacchi, EVP Hydrogen di Snam

L’idrogeno è considerato essenziale per abbattere le emissioni derivanti dalla produzione di acciaio e altri metalli e da tutti i settori hard-to-abate come il cemento, la ceramica, la chimica e la raffinazione‘. Questo è quanto, tra l’altro, ha dichiarato Cosma Panzacchi, EVP Hydrogen di Snam, nel commentare l’accordo con Tenova. Aggiungendo inoltre che ‘Snam intende dare il proprio contributo in termini di tecnologie e competenze affinché la transizione verso l’idrogeno in queste filiere vitali per l’economia italiana avvenga il più velocemente possibile‘.

Relevant news