Sul caro carburanti arrivano due nuove misure del Governo italiano, ecco quali

Sul caro carburanti arrivano due nuove misure del Governo italiano, ecco quali

Con il Consiglio dei Ministri numero 16, in data giovedì 12 gennaio del 2023, il Governo italiano che è guidato dalla premier e leader di Fdi Giorgia Meloni ha approvato, tra l’altro, due importanti provvedimenti in materia di carburanti.

Prezzi di benzina e diesel di nuovo in salita dopo l’azzeramento dello sconto di Stato

Nel ricordare al riguardo che, da un paio di settimane a questa parte, i prezzi di benzina e diesel al distributore sono tornati ad aumentare anche a causa dell’azzeramento dello sconto di stato attraverso la riduzione delle accise. Uno sconto prima introdotto dal Governo Draghi e poi prima ridotto e poi azzerato dall’attuale Governo in carica.

Buoni benzina fino a 200 euro per ogni lavoratore, c’è la proroga a tutto il 2023

Nel dettaglio, il primo provvedimento del Governo italiano contro il caro carburanti è quello sui buoni benzina, fino a 200 euro, che i datori di lavoro possono cedere ai propri dipendenti del settore privato. Al riguardo, infatti, per i buoni benzina è arrivata la proroga fino al 31 dicembre del 2023. Termine entro il quale i buoni benzina non concorreranno alla formazione del reddito da lavoro dipendente.

Con l’aumento dell’IVA sulla benzina il Governo italiano di centrodestra dichiara possibili interventi per il futuro
Inoltre, in caso di maggiori introiti da IVA sui carburanti, il Governo italiano ha disposto per il futuro possibili interventi al fine di finanziare riduzioni del prezzo finale alla pompa. E questo, in particolare, attraverso il monitoraggio del possibile incremento dell’Imposta sul Valore Aggiunto in un quadrimestre di riferimento.

Relevant news