Titoli di Stato italiani, ecco i risultati per il nuovo BTP con scadenza a 20 anni

BTP o Buoni del Tesoro Poliennali

Il Tesoro ha collocato ben 7 miliardi di euro con il nuovo BTP a 20 anni. A darne notizia in data odierna, martedì 10 gennaio del 2023, è stato il Ministero dell’Economia e delle Finanze (MEF) con un comunicato ufficiale.

Ecco il nuovo BTP con la scadenza a 20 anni, collocato per 7 miliardi di euro

Nel precisare al riguardo che, in prima tranche, il nuovo BTP a 20 anni ha godimento 1° settembre del 2022, scadenza 1° settembre del 2043, e tasso annuo del 4,45%, pagato in due cedole semestrali. Con il regolamento dell’operazione che è fissato per il prossimo 17 gennaio del 2023.

Per il nuovo BTP il rendimento lordo annuo all’emissione è del 4,529%

Per un importo emesso complessivo pari a 7 miliardi di euro, come sopra accennato, il Tesoro ha collocato il nuovo BTP a 20 anni al prezzo di 99,606. Che corrisponde, rispetto alla cedola facciale, ad un rendimento lordo annuo all’emissione del 4,529%.

Ecco i lead manager dell’operazione e gli altri Specialisti in titoli di Stato

Mediante sindacato, il MEF ha perfezionato il collocamento avvalendosi di Barclays Bank Ireland PLC, BNP Paribas, Citibank Europe Plc, Goldman Sachs Bank Europe SE e Intesa Sanpaolo S.p.A. in qualità di lead manager.

Nonché dei restanti Specialisti in titoli di Stato italiani invitati a partecipare in qualità di co-lead manager. In più, il Ministero dell’Economia e delle Finanze (MEF) ha comunicato che, a seguire con un’altra nota, riporterà, per il nuovo BTP scadenza 1° settembre 2043, la composizione della domanda.

Notizie Rilevanti

💰 Apri un conto AvaTrade, scelta TOP in Italia per Trading Online. Deposito minimo 100€! 💰