Titoli di Stato italiani, il Tesoro ha collocato il nuovo CCTeu con scadenza nel 2031

Azioni e Mercati Italiani 2022

Attraverso un’operazione di concambio via sindacato, il Tesoro ha emesso il nuovo CCTeu con scadenza 2031 e, contestualmente, ha riacquistato BTP e CCTeu in scadenza nel 2023 e 2025.

Titoli di Stato italiani, il Tesoro ha collocato il nuovo CCTeu con la scadenza nel 2031

A darne notizia con un comunicato ufficiale nella giornata di mercoledì scorso, 28 giugno del 2023, è stato il Ministero dell’Economia e delle Finanze (MEF) nel precisare al riguardo che l’operazione di concambio è stata effettuata avvalendosi di un sindacato che è composto da Banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A, BNP Paribas, Intesa Sanpaolo S.p.A. e Unicredit S.p.A.

Nonché dai restanti Specialisti in titoli di Stato italiani che sono stati invitati a partecipare in qualità di co-lead manager in accordo con quanto si legge in una nota che è stata pubblicata online sul portale web istituzionale mef.gov.it.

Ecco le caratteristiche del nuovo CCTeu con la scadenza nel 2031

Nel dettaglio il MEF, per un controvalore complessivo che è pari a 5 miliardi di euro, ha collocato il nuovo CCTeu che ha la scadenza al 15 ottobre del 2031, godimento il 15 aprile del 2023 e la cedola semestrale che è indicizzata all’Euribor 6 mesi con uno spread aggiuntivo di 115 punti base. Con il collocamento che è avvenuto al prezzo di 99,930 che corrisponde ad un rendimento pari a 114 punti base sull’Euribor a 6 mesi. E contestualmente, come sopra accennato, il Tesoro ha riacquistato titoli di Stato italiani per un ammontare complessivo di 3.611,794 milioni di euro.

Notizie Rilevanti

💰 Apri un conto AvaTrade, scelta TOP in Italia per Trading Online. Deposito minimo 100€! 💰