Titoli di Stato italiani nel 2021, le nuove emissioni del primo trimestre

BTP Futura terza emissione, date collocamento e tassi cedolari garantiti

Per il primo trimestre del 2021 il MEF, Ministero dell’Economia e delle Finanze, ha reso noto il programma relativo all’emissione di titoli di Stato, dalle nuove emissioni alla riaperture di titoli che, invece, sono già in circolazione in accordo con un comunicato stampa di mercoledì scorso, 23 dicembre del 2020.

Ecco le nuove emissioni di BTP nel primo trimestre del 2021

Nel dettaglio, per quel che riguarda le nuove emissioni di titoli di Stato nel Q1 del 2021, il MEF punta a collocare il BTP 3 anni, scadenza 15/04/2024, per un ammontare minimo dell’intera emissione, in controvalore, pari a 9 miliardi di euro; per minimo 10 miliardi di euro il BTP 5 anni, scadenza 01/04/2026, e per minimo 10 miliardi di Euro il BTP 7 anni, scadenza 15/03/2028.

In più, il MEF ha reso noto che, con una scadenza compresa tra i 18 ed i 30 mesi, valuterà la possibilità di emettere, tra i nuovi titoli, pure il BTP Short Term. Si tratta, nello specifico, di un nuovo titolo che, in sostituzione, dovrebbe portare il Tesoro a rinunciare nel 2021 alle emissioni di nuovi CTZ.

Riapertura emissione nel primo trimestre del prossimo anno pure per questi titoli di Stato già in circolazione

Per quel che riguarda i titoli di Stato che sono già in circolazione, e quindi quotati sul mercato secondario, il MEF per il primo trimestre del 2021 offrirà nuove tranche per il BTP 15/07/2020 – 15/01/2024, per il BTP 01/08/2020 – 01/02/2026, per il BTP 01/10/2020 – 01/04/2031, e per il CTZ 28/09/2020 – 28/09/2022. Il Programma Trimestrale di Emissione – I Trimestre 2021 del Tesoro è visionabile e scaricabile dal sito Internet mef.gov.it.

Relevant news