Transazioni commerciali: i tempi di pagamento tra imprese si allungano, rapporto Cgia di Mestre

Per la sfida green e digitale delle imprese ecco 6,3 miliardi di euro per la Transizione 5.0,

Nei primi tre mesi del corrente anno, con la frenata della crescita del Prodotto Interno Lordo (PIL), in Italia i tempi di pagamento tra le imprese si sono allungati. Per quello che, tra l’altro, è un fenomeno che nel nostro Paese si ripropone e si ripete proprio quando la crescita economica rallenta. Precisamente, in Italia le grandi imprese si finanziano ritardando i pagamenti a favore delle aziende più piccole, e quindi alle PMI. Questo è quanto emerso, tra l’altro, da un rapporto a cura dell’ufficio studi della Cgia di Mestre.

Transazioni commerciali: i tempi di pagamento tra imprese si allungano, rapporto Cgia di Mestre

Precisamente, in questo momento il saldo delle fatture tra le imprese avviene in media dopo ben 69 giorni dall’emissione del documento. Con le grandi imprese che spesso, rispetto alle piccole ed alle medie, ritardano i pagamenti in modo palesemente intenzionale al fine di potersi sostanzialmente finanziare a costo zero. Per quella che la Cgia di Mestre bolla come una cattiva abitudine da parte delle grandi imprese che, nello specifico, fanno leva sulla loro posizione dominante.

Il differimento del pagamento delle fatture mette spesso le PMI in grave crisi di liquidità

In questo modo, rispetto alle grandi imprese, in Italia le PMI, nell’attendere il saldo delle fatture, spesso entrano in crisi di liquidità fino ad essere insolventi. Cosa che genera ai danni delle PMI scarsa competitività e redditività specie quando poi, nell’attendere il saldo delle fatture, si fa ricorso al credito bancario con prestiti che, tra l’altro, in questo momento sono cari dopo l’aumento del costo del denaro da parte della Bce.

Notizie Rilevanti

💰 Apri un conto AvaTrade, scelta TOP in Italia per Trading Online. Deposito minimo 100€! 💰