Twitter a pagamento? Ecco quanto chiede Elon Musk per la spunta blu

Twitter a pagamento? Ecco quanto chiede Elon Musk per la spunta blu

Alla guida di Twitter, che è la società proprietaria dell’omonima piattaforma di microblogging, attualmente c’è un uomo solo al comando. Ovverosia il fondatore di Tesla Elon Musk che non ha perso tempo, prima di tutto, ad azzerare il consiglio di amministrazione della società. Ed anche a mettere alla porta tantissimi top manager.

Elon Musk compra Twitter ed avvia subito la rivoluzione

In più, le cronache riportano di un piano di licenziamenti. In ragione di un posto di lavoro tagliato su quattro. Così come ci saranno nell’immediato cambiamenti radicali nell’uso di Twitter a partire dall’introduzione di servizi a pagamento. Al fine di rendere la piattaforma di microblogging meno dipendente dalla pubblicità. Ed anche meno popolata di messaggi spam.

Spunta blu a pagamento su Twitter, 8 dollari al mese per averla?

Nei giorni scorsi, non a caso, sono circolate le voci, i rumors e le indiscrezioni riguardanti la spunta blu a pagamento. Precisamente, 20 dollari al mese per averla, ma a quanto pare la cifra che chiederà Elon Musk dovrebbe essere più bassa. Attorno agli 8 dollari al mese per avere su Twitter un account verificato.

Elon Musk vuole sconfiggere su Twitter i bot ed i troll

Ricordiamo che, dopo un lungo tira e molla, Elon Musk ha ceduto acquistando Twitter per 44 miliardi di dollari. Dopo aver tentato in un primo momento di ritirarsi e quindi di smarcarsi dall’offerta. Con gli 8 dollari al mese che dovrebbe chiedere Twitter per la spunta blu, la società punta, tra l’altro, a ridurre sensibilmente sia lo spam, sia gli account falsi.

Relevant news