Twitter banna Donald Trump e crolla in Borsa

Twitter banna Donald Trump e crolla in Borsa

Inizio d’ottava in forte ribasso, sulla piazza azionaria di Wall Street, per i titoli della Twitter, Inc. (TWTR), la società dell’omonima piattaforma di microblogging. All’apertura degli scambi, infatti, le azioni TWTR registrano un crollo del 9,84% a $ 46,42 in scia alla decisione di sospendere l’account del presidente uscente degli Stati Uniti Donald Trump.

Donald Trump bannato da Twitter che in Borsa perde oggi quasi il 10%

La società tecnologica, riporta Emily McCormick che è reporter di Yahoo! Finance, ha sospeso l’account di Donald Trump venerdì scorso per impedirgli di utilizzare la piattaforma per incitare ulteriori disordini tra i suoi sostenitori a seguito delle violente proteste al Campidoglio degli Stati Uniti la scorsa settimana.

In altre parole, la società Twitter ha sospeso l’account di Donald Trump a causa della violazione delle regole dell’app. Un divieto che, tra l’altro, è scattato dopo i tanti tweet del tycoon newyorkese in merito a presunti brogli che avrebbero permesso a Joe Biden di vincere le elezioni presidenziali.

Pure le società tech Facebook e Google contro il tycoon newyorkese

Pure la società Facebook (FB) ha bloccato gli account di Donald Trump su Facebook e pure Instagram, almeno fino alla fine del suo mandato. Così come venerdì scorso la Apple (AAPL) e la Google (GOOGL), società dell’omonimo motore di ricerca, hanno rimosso Parler, un’app popolare tra conservatori e tra sostenitori di Donald Trump, dai rispettivi store online. Intanto pure le azioni Facebook hanno avviato la seduta odierna di scambi a Wall Street in rosso. Attualmente, infatti, i titoli FB cedono al Nasdaq il 3,89% a $ 257,30.

Relevant news