Previsioni petrolio 2021, Aie taglia le stime sulla domanda mondiale di greggio

Previsioni petrolio 2021, Aie taglia le stime sulla domanda mondiale di greggio

L’Aie, che è l’Agenzia Internazionale dell’Energia, sul petrolio ha abbassato le stime del 2021 per quel che riguarda la domanda di oro nero a livello globale. La revisione delle previsioni, da parte dell’Agenzia Internazionale dell’Energia, è strettamente legata, a causa della pandemia di coronavirus, alla crisi del settore del trasporto aereo in accordo con quanto è stato riportato online da Il Sole 24 Ore Radiocor Plus.

Previsioni per il petrolio nel 2020 e nel 2021 da parte dell’Agenzia Internazionale dell’Energia

Nel dettaglio, l’Aie per l’anno in corso si aspetta una diminuzione della domanda globale di barili di petrolio giornalieri pari a 8,8 milioni, ovverosia con un calo superiore di 50.000 barili rispetto alla precedente stima. Mentre nel 2021, con una domanda che è abbassata di 170.000 barili rispetto alla stima precedente, la diminuzione è attesa a 5,7 milioni di barili.

Il settore dei trasporti guida il calo della domanda giornaliera di greggio

Aspettando che i vaccini anti-Covid, si spera, possano spezzare la catena del contagio da coronavirus a livello globale, il calo della domanda di greggio, sempre secondo l’Agenzia Internazionale dell’Energia, risente della riduzione dei consumi di petrolio nei trasporti tra i lockdown, le restrizioni agli spostamenti e la chiusura delle frontiere.

Non a caso, citando Rystad Energy, il sito energiaoltre.it ha inoltre riportato che, per un aumento significativo della domanda di petrolio nel 2021, servirà tempo in quanto sarà lento e graduale l’effetto dei vaccini contro il coronavirus affinché i governi possano poi decidere di rimuovere i blocchi e le restrizioni anti-Covid.

Relevant news