Le Borse Europee Crescono, ma in America c’è caos. Continuano i Tagli al Petrolio?

Borse Europee e Tensioni negli USA

Le Borse europee, in maniera graduale, vanno incontro ad un incremento positivo. Ma se per noi ci sono piccoli miglioramenti, il presidente Donald Trump – in America – preannuncia di avvalersi dell’esercito per placare il caos scaturito dalla faccenda di George Floyd.

L’uccisione dell’afroamericano – Floyd – avvenuta lunedì 25 maggio 2020, a Minneapolis (Minnesota) ha destato particolarmente lo Stato americano e gran parte del mondo. Il fatto di cronaca, oramai divenuto mondiale, ha portato a proteste e manifestazioni contro l’abuso di potere da parte delle forze di polizia.

L’andamento europeo è, dunque, all’insegna dell’ottimismo sugli scambi e sul recupero del petrolio. Francoforte spicca al 3,75%, ma la Borsa tedesca, purtroppo deve ammortizzare i guadagni persi nei giorni scorsi.

Altra crescita vede come protagoniste Parigi che sale del 2,02%, Londra allo 0,87% e Milano del 2,33%. A Piazza Affari, ovviamente, la situazione economica restano in trend positivo, con le società italiane Mediobanca e Generali puntano a salire almeno al 20%.

La Borsa di Tokyo, finalmente ha avuto un aumento dell’1,2% e, adesso, mira ad una ripresa economica globale con un numero sostanzioso. Ottimi numeri anche per Hong Kong (+1,11%) e Shanghai (+0,2%).

In Francia Com’è la Situazione?

La situazione economica francese peggiora a -11% da -8%. Purtroppo la pandemia ha abbattuto fortemente la ripresa e la riapertura delle imprese, andando incontro ad una caduta.

A Parigi, il governo prevede per il 2020 un calo dell’11% del Pil francese a causa del lockdown.

Bruno Le Maire, il ministro dell’Economia e delle Finanze, ha annunciato il calo del Prodotto Interno Lordo a circa l’8%. Un vero e proprio shock economico che, con ottimismo si riprenderà portando ad un rimbalzo dell’incremento nel prossimo anno.

Il Documento di economia e finanza italiano, ha evidenziato una discesa del Pil di circa l’8%. La Banca d’Italia ha indicato un andamento negativo che oscilla tra il -9 e il -13% di PIL a fine anno.

La Commissione europea, il 6 maggio scorso, aveva indicato per l’Italia un abbassamento del 9,5% del Pil. Criticità maggiori riguardano la Grecia con -9,7% e ‘lievi peggioramenti’ a confronto la Spagna con -9,4%.

La Francia era accreditata da Bruxelles di un abbassamento dell’8,2% e la Germania con il 6,5%. L’attesa sui mercati cresce e lo spread tra il Btp decennale e il Bund tedesco raggiunge i 190 punti base e il rendimento del differenziale sale all’1,5%.

L’euro allarga i profitti anche nei confronti della valuta giapponese, passando a 121,25 yen.

Come Si Comporta il Petrolio?

Per il recupero del petrolio, invece, in occasione della riunione tra Opec e Opec + si stima di voler prolungare i tagli alla produzione previsti fino alla fine di giugno.

Il prezzo del petrolio è salito del 2,5% (97 centesimi) a 39,29 dollari al barile mentre il West Texas Intermediate (Wti) è avanzato del 2,5% (88 centesimi) a 36,32 dollari al barile.

Il Brent è raddoppiato negli ultimi due mesi, in seguito ai tagli dell’offerta da parte dell’Organizzazione dei Paesi esportatori di petrolio e della Russia.

Ciò nonostante, quest’anno, i prezzi del petrolio sono ancora in perdita del 40%: visto questi dati, l’Organizzazione dei Paesi esportatori di petrolio (l’OPEC+) potrebbe prolungare i tagli alla produzione fino al 1 settembre.

Relevant news