Dati definitivi prezzi al consumo marzo 2024, l’ISTAT lima al ribasso la stima preliminare

Inflazione stabile nel mese di maggio del 2024, ecco i dati preliminari dell'Istat

In Italia, per quel che riguarda i dati relativi all’andamento dei prezzi al consumo nel mese di marzo del 2024, la rilevazione definitiva da parte dell’ISTAT è risultata essere migliore del previsto. Precisamente, su base annua, a marzo del 2024 in Italia l’inflazione registra un +7,6% rispetto ad una stima preliminare di +7,7%.

Dati definitivi dei prezzi al consumo marzo 2024, l’ISTAT lima al ribasso la stima preliminare

A comunicarlo in data odierna, lunedì 14 aprile del 2024, è stato con una nota proprio l’Istituto Nazionale di Statistica. Su base mensile, sempre in base ai dati definitivi, a marzo, rispetto al mese di febbraio del 2024, in Italia l’indice nazionale dei prezzi al consumo per l’intera collettività (NIC), al lordo dei tabacchi, ha fatto registrare una diminuzione pari allo 0,4%.

Sebbene resti ancora alta rispetto alla media degli ultimi anni nel nostro Paese, quindi, l’inflazione anche a marzo del 2024 ha confermato il suo trend di discesa dopo i picchi che sono stati registrati nei mesi scorsi a causa, principalmente, dell’impennata dei prezzi delle materie prime energetiche. Ed a seguire a causa dell’impennata dei prezzi dei beni alimentari.

A marzo 2024 l’inflazione di fondo si stabilizza e scendono i prezzi pure per il carrello della spesa

Non a caso l’ISTAT ha altresì rilevato come nel mese scorso la cosiddetta inflazione di fondo, ovverosia quella depurata delle componenti più volatili, si sia stabilizzata a +6,3%. Così come, per il ‘carrello della spesa’, il mese scorso c’è stato su base tendenziale un rallentamento a +12,6%.

Notizie Rilevanti

💰 Apri un conto AvaTrade, scelta TOP in Italia per Trading Online. Deposito minimo 100€! 💰