Scadenza della rottamazione prorogata per i versamenti con scadenza 31 ottobre e 30 novembre 2024

Modalità telematiche e servizi online per pagare le cartelle esattoriali e le tasse a rate

Per i versamenti con la scadenza il 31 ottobre ed il 30 novembre del 2024, ed in particolare per quelli che sono legati alla rottamazione delle cartelle esattoriali, c’è ancora tempo in quanto è arrivata la proroga.

Scadenza della rottamazione prorogata per i versamenti con scadenza 31 ottobre e 30 novembre del 2024

Per mettersi in regola, infatti, c’è ora tempo fino a non oltre il prossimo 18 dicembre del 2024. Per quello che è un nuovo termine perentorio e, quindi, senza giorni di tolleranza in accordo con un articolo che è apparso online sul portale web FiscoOggi.it. Ovverosia sul quotidiano telematico dell’Agenzia delle Entrate.

Ecco perché per la rottamazione delle cartelle esattoriali è ufficiale la proroga al 18 dicembre del 2024

La nuova scadenza, per i versamenti legati alla rottamazione, quelli entro il 31 ottobre ed il 30 novembre del 2024, come detto, arriva grazie ad un emendamento al decreto Anticipi. Ovverosia al Dl n. 145/2023 che è stato approvato lo scorso 14 dicembre del 2024 in via definitiva da parte del Parlamento italiano, e che risulta essere in via di pubblicazione in Gazzetta Ufficiale. SI legge altresì online sul portale web FiscoOggi.it.

Per i pagamenti si devono utilizzare i moduli allegati alla comunicazione delle somme dovute

Nulla cambia invece per le modalità di versamento, Con i pagamenti che, infatti, per le scadenze del 31 ottobre e del 30 novembre del 2024 della rottamazione delle cartelle esattoriali, dovranno essere effettuati utilizzando i moduli che sono stati allegati alla comunicazione delle somme dovute. Inoltre, i moduli in copia si possono pure scaricare in qualsiasi momento dal sito Internet dell’Agenzia delle Entrate.

Notizie Rilevanti

💰 Apri un conto AvaTrade, scelta TOP in Italia per Trading Online. Deposito minimo 100€! 💰