Comprare Azioni Nintendo | Storia e Analisi Completa

comprare azioni nintendo

Nintendo è, da tanto tempo, sinonimo di grandi capolavori videoludici, ma non solo. Quanti di noi sono cresciuti con i suoi principali prodotti? Ha segnato intere generazioni con i suoi giochi e il fatto che tanti di questi sono attuali ancora oggi ci dovrebbe dire molto della forza di questa società giapponese.

Ad esempio, quanti di noi non hanno mai giocato a Pokémon? Che fossero le carte o i videogiochi, e c’è chi probabilmente gioca ancora adesso.

Comprare azioni Nintendo è una buona mossa? Questa è sicuramente una domanda importante che si fanno coloro che si stanno guardando attorno alla ricerca di possibili nuovi investimenti.

Prima di tutto è bene ricordare che le azioni Nintendo sono quotate alla borsa di Tokyo, ed il loro prezzo è espresso in Yen. A differenza di altri titoli tecnologici, il valore del titolo della casa di Kyoto, analizzando l’andamento degli ultimi 5 anni, è in costate aumento.

INFO SUL TITOLO IN TEMPO REALEINFO SUL TITOLO IN TEMPO REALE

Comprare Azioni Nintendo: Diversificare gli Investimenti

Si tratta di un argomento complesso perché da una parte diversificare i propri investimenti è un passaggio importante nel trading, allo stesso tempo parliamo di un mercato, quello tecnologico, che si caratterizza per alti e bassi, ma anche da una continua evoluzione, e per questo attrae sempre grandi interessi verso i suoi asset.

D’altra parte non è corretto farsi guidare dai sentimenti per operare nel campo degli investimenti. E come abbiamo detto, molti di noi ancora oggi quando vedono un vecchio gioco del Game Boy sono presi dalla nostalgia, o ancora possono essere in trepida attesa per l’uscita di un nuovo titolo Nintendo.

Senza dimenticare, come ci ricordano gli analisti delle migliori piattaforme di trading online, che c’è chi si sta mangiando le mani fino al gomito pensando alle proprie carte Pokémon dell’infanzia, perse o mal conservate, quando ad oggi valgono anche cifre considerevoli.

Perciò, quello che faremo qui sarà un’analisi oggettiva della situazione della casa giapponese per cercare di svincolarsi da questi sentimenti e capire se è il caso di comprare azioni Nintendo.

Azioni Nintendo: Storia dell’Azienda

storia della nintendo

La Nintendo non ha bisogno di grosse presentazioni, ma è comunque sempre necessario conoscere bene la storia di un’azienda a cui siamo interessati nell’ambito del trading.

Azienda giapponese dalla lontanissima fondazione (addirittura alla fine del XIX secolo), fin da subito il suo ambito è quello dell’intrattenimento, producendo e vendendo carte da gioco.

Da qui passerà alla realizzazione di diversi giochi, fino ad approdare, negli anni ‘70, nel mondo videoludico.

Prima di ciò furono diversi i tentativi di espandere l’azienda in altri settori, come ad esempio quello degli elettrodomestici. Tentativi che finiranno tutti in fallimento, portando l’azienda a concentrarsi nell’unico campo che riportava dei successi, quello dei giocattoli.

Proprio nel 1977 Nintendo, oltre a lanciare la sua prima console Color TV Game, assumerà anche Shigeru Miyamoto, l’autore di uno dei suoi giochi di maggior successo, ovvero Donkey Kong.

Uscito nel 1981, Donkey Kong vedrà la prima apparizione del personaggio di Mario, con il primo nome di Jumpman, da cui avrà inizio una delle serie più famose della storia dei videogiochi.

Nintendo e l’Arrivo delle Console

Da lì a poco Nintendo vedrà un altro grande successo, quello della console portatile Game Boy nel 1989, rilanciato anche dall’uscita della serie Pokémon avvenuta nel 1996.

Come se tutto ciò non bastasse, dobbiamo aggiungere un’altra grande saga che ha riscosso un enorme successo negli anni, The Legend of Zelda.

Nata a metà degli anni ‘80, è alla base del genere RPG per computer e console. La serie ha riscosso un grande successo attraverso sequel e prequel, divenendo così tra le più celebri del mondo videoludico.

Il primo arresto ai continui successi dell’azienda avverrà nel secondo decennio del 2000, quando Nintendo registrerà le prime perdite, anche dovute alla forte concorrenza di console come Xbox One e PlayStation 4, in vendita sul mercato tra il 2013 e il 2014.

Nintendo Switch e Switch Lite

Ad aiutare l’azienda giapponese e risalire la china sarà l’uscita della nuova console Nintendo Switch, pensata e realizzata per essere diversa dalle precedenti. Dal momento dell’apertura dei preordini, le scorte disponibili sull’ecommerce Amazon si esauriscono in meno di 12 ore.

Il 2019 vede l’uscita anche della versione Nintendo Switch Lite, e ad aprile 2021 la Switch diventa la sesta console più venduta in Giappone.

Nel 2018 è stato nominato il sesto presidente dell’azienda giapponese, Shuntaro Furukawa, il quale ha anche fatto parte del consiglio di amministrazione della società The Pokémon Company, ovvero l’azienda che si occupa della gestione del franchise Pokémon.

Dato l’enorme successo di questo marchio, e l’enorme commercio che riesce a muovere, le tre società che detengono il copyright del marchio Pokémon, ovvero Nintendo, Game Freak e Creatures, hanno dovuto fondare una società apposita che si occupasse della sua gestione.

INFO SUL TITOLO IN TEMPO REALEINFO SUL TITOLO IN TEMPO REALE

Valore Azioni Nintendo: il Fattore Pokemon

nintendo pokemon

L’invenzione dei Pokémon non avvenne in seno alla Nintendo, ma da parte dello sviluppatore Satoshi Tajiri, il quale era il fondatore della Game Freak, software house giapponese.

L’idea dei “Pocket Monsters” ha origini che riguardano l’hobby giapponese di collezionare insetti. Il passo che porterà le prime idee di Satoshi Tajiri a concretizzarsi nel franchise che conosciamo così bene, avvenne proprio guardando il Game Boy della Nintendo.

Da qui vedrà la collaborazione e la pubblicazione con la Nintendo dei primi videogiochi della serie Pokémon.

Sono ormai più di 20 i titoli usciti e proprio quest’anno ha fatto il suo debutto Leggende Pokémon: Arceus, sviluppato da Game Freak per la Nintendo Switch: il gioco ha dominato le vendite in Giappone a febbraio, mese della sua uscita, nonostante una concorrenza agguerrita.

Senza dubbio tale successo è stato dettato anche dal marketing che la società ha saputo fare, anche alla luce del fatto che nel 2021 è stato festeggiato il 25esimo anniversario dalla creazione dei piccoli animaletti collezionabili.

Nintendo e Pokemon GO

Stranamente la Nintendo non si è appoggiata, per la sponsorizzazione di Arceus, all’altro grande videogioco a tema Pokémon: Pokémon GO.

Uscito nel 2016 dalla collaborazione della società statunitense Niantic con la Nintendo (oltre Game Freak e The Pokémon Company), questo videogioco free-to-play continua a tenere alta la pokémania, anche a 6 anni dalla sua uscita.

Si tratta appunto di un videogioco che, tramite smartphone, permette di andare a caccia dei Pokémon nel mondo reale e, nonostante la crisi pandemica che negli ultimi anni ha limitato gli spostamenti, ha saputo aggiornarsi e rinnovarsi, continuando ad intrattenere i suoi utenti.

Azioni Nintendo: Salute e Solidità Aziendale

mario bros e luigi

A questo punto viene da chiedersi se l’azienda sia solida, dato che l’intenzione è quella di possibili investimenti sulle sue azioni Nintendo.

Allo stato attuale la risposta che possiamo dare è positiva, anche alla luce del campo in cui lavora. Infatti il mondo videoludico è spaventosamente competitivo, ma Nintendo è un marchio affermato che continua a saper proporre prodotti di alto profilo.

Presenta un trend che negli ultimi anni ha sì presentato degli alti e bassi, ma che si caratterizza per una generale crescita.

Ha superato senza problemi la crisi finanziaria del 2008, e sta risalendo la china dopo la crisi che l’ha colpita dopo il 2010. Come abbiamo visto, ha saputo trovare ottime collaborazioni con società di sviluppo e ha saputo rilanciare nuovi prodotti sul mercato, rimanendo un punto di riferimento nel campo dell’intrattenimento.

Infine, come altre società tecnologiche, non sono di difficile lettura, nel senso che è possibile restare aggiornati sugli sviluppi di questa società dato l’enorme copertura mediatica che usa per il lancio dei suoi prodotti.

Non dimentichiamo nemmeno le numerose riviste e i siti che trattano del tema videoludico che possono aiutarci ad avere un’idea chiara dei prodotti della società, e quindi del suo stato di salute.

Come sta avvenendo in questi giorni tra hype e dibattiti sull’uscita della prossima Switch 2, la Nintendo Switch Pro, e su ulteriori possibili titoli annunciati già per l’anno in corso.

INFO SUL TITOLO IN TEMPO REALEINFO SUL TITOLO IN TEMPO REALE

Come Comprare Azioni Nintendo?

Dopo aver analizzato l’azienda nel dettaglio, possiamo certamente affermare che comprare azioni Nintendo potrebbe essere una buona mossa soprattutto per chi cerca un guadagno sul lungo periodo in un colosso dell’intrattenimento videoludico, capace di resistere a molti cambiamenti.

Tra i broker che permettono di operare sulle azioni Nintendo, IQ Option si rivela una delle migliori anche grazie al basso deposito iniziale (soli 10 euro) ed una ricca sezione formativa, compresa di account demo, per cominciare a studiare il valore del titolo Nintendo e capire il momento giusto per fare la propria mossa.

Innovazione e forte attenzione alla Sicurezza, queste le basi di IQ Option, il portale di trading specializzato fin dal 2013 in CFD su Forex, Azioni, Materie Prime, Criptovalute, ETF.
Deposito Minimo di soli 10€!

Termini & Condizioni
Il sito IQ Option è di proprietà di IQ Option Europe Ltd, società con sede legale a Cipro. IQ Option è un broker autorizzato e regolamentato nel fornire servizi di investimento dalla Cyprus Securities and Exchange Commission (CySEC), con licenza N. 247/14, relativa alle recenti normative ESMA (European Securities and Markets Authority).
IQ Option Europe Ltd, Yiannis Nicolaides Business Center, Agiou Athanasiou Avenue 33, 4102, Agios Athanasios, Limassol, Cipro.

Relevant news