Quanto Vale un Dollaro: Analisi e Confronto sul Cambio Euro/Dollaro

Cambio euro dollaro

Conoscere il valore del dollaro statunitense può essere molto utile in diverse situazioni. Si può utilizzare per fare un cambio monetario prima di partire, per gli investimenti, oppure per conoscere il prezzo in euro di qualcosa che vogliamo acquistare. Qualunque sia il motivo per il quale ti serve sapere: quanto vale un dollaro? Questa guida fa al caso tuo!

Il Dollaro USA è la moneta ufficiale degli Stati Uniti d’America, questa valuta come per le altre cambia in modo costante, anche nel corso delle 24 ore ci potrebbero essere delle lievi oscillazioni. Quindi per riuscire a comprendere quanto vale un dollaro è necessario verificarlo guardando il mercato valutario.

Quindi vediamo insieme come verificare il valore di un dollaro, come calcolarlo e da cosa dipendono le fluttuazioni della valuta statunitense.

MAGGIORI INFORMAZIONIMAGGIORI INFORMAZIONI

Quando Vale il Dollaro Americano in Confronto con l’Euro?

Valore del Dollaro

Naturalmente potremmo fare un confronto del dollaro con qualunque valuta, ma per utilità lo faremo che la moneta che utilizziamo ogni giorno ossia l’euro. Quindi quanto vale il dollaro nei confronti con l’euro?

In data odierna, il valore di un dollaro è pari a 1,01 cent di euro. Mentre cambiando un euro in dollari il valore è pari a 0,99 dollari. Questo significa che l’EUR/USD è pari a 0,99. Quindi, l’euro in questo momento vale meno del dollaro, per questo motivo nel cambio da euro a dollaro andremo a “perderci” in quanto per ogni 1,01 cent. di euro otterremo un dollaro.

Per chiarire al meglio il valore del cambio puoi utilizzare il cambio di valute live che trovi sul  nostro sito, o guardare il prospetto qui sotto:

CAMBIO EURO/DOLLARO ESEMPIO

EURO DOLLARO
0,99 euro = 1 dollaro
10,05 euro = 10 dollari
100,53 euro = 100 dollari
1005,28 euro = 1000 dollari

CAMBIO DOLLARO/EURO ESEMPIO

DOLLARO EURO
0,99 dollari = 1 euro
9,95 dollari = 10 euro
99,47 dollari = 100 euro
994,75 dollari = 1000 euro

Come Verificare il Cambio Dollaro/Euro in Tempo Reale?

Dato che abbiamo detto che il cambio dollaro/euro ed euro/dollaro non è costante, forse ti starai chiedendo come è possibile verificare il cambio EUR/USD in tempo reale.

Grazie ad internet oggi si può verificare il valore del dollaro in tempo reale. Puoi utilizzare i vari convertitori di valuta che trovi direttamente dalla prima pagina di ricerca di Google.

Un’altra soluzione che puoi adottare è visionare il valore del dollaro direttamente dai giornali economici o dai siti che trattano di economia come la nostra categoria news.

Se, invece, l’obiettivo è quello di guadagnare dalle fluttuazioni di questa coppia valutaria (eur/usd), allora puoi scegliere di verificare il cambio tra euro e dollaro in tempo reale anche sui siti di Forex e Trading come Plus500.

Ovviamente fare trading per guadagnare con il Forex (cioè lo strumento che permette di investire sulle valute) vuole dire usare solo le piattaforme legali italiane autorizzate dalla Consob.

Inutile girarci attorno, le truffe nel mondo del Forex sono sempre più frequenti. Quindi, se non usi una piattaforma di trading online legale, non stupirti quando perderai tutto!

Puoi consultare cliccando qui l’elenco con le piattaforme di trading migliori autorizzate in Italia dalla Consob, sulla base delle opinioni degli utenti.

Valore del Dollaro Statunitense: Perché Cambia nel Tempo?

Il valore del dollaro USA cambia nel tempo, come ogni valuta, a causa di una serie di fattori. Tra i principali possiamo trovare:

  • La politica monetaria: negli Stati Uniti l’andamento del dollaro USA è controllato e cambia in base ai tassi impostati dalla Federal Reserve. Quindi in base alla politica monetaria adottata nel paese è possibile che il valore cambi o aumenti nel corso tempo sia positivamente sia negativamente.
  • La salute dell’economia: in base alla salute economica del paese è possibile che il valore del dollaro aumenti o diminuisca nel corso del tempo. Più l’economia americana è solida più la moneta acquisisce forza e aumenta di valore rispetto all’euro.
  • Inflazione o deflazione: la deflazione o l’inflazione possono incidere sul valore della moneta. All’aumentare dell’inflazione il valore della moneta diminuisce, al suo diminuire (processo di deflazione) il valore della moneta aumenta.
  • Costi Energetici: a differenza della zona euro, gli USA sono meno dipendenti dal gas russo e per questo più resilienti all’aumento dei prezzi del costo dell’energia.

Cambio Euro/Dollaro: Perché il Valore del Dollaro è Importante sul Mercato?

forex sul cambio euro dollaro

Il valore del dollaro è molto importante sul mercato, molte aziende e privati ad esempio scelgono di acquistare le azioni sulla Borsa americana, quindi hanno bisogno di conoscere esattamente il valore della moneta per una corretta valutazione dell’investimento.

Ma questa non è l’unico motivo che spinge ogni giorno le persone a conoscere il valore del dollaro statunitense. Questo infatti, essendo il punto di riferimento dell’economia mondiale viene anche utilizzato per conoscere il costo del petrolio e del greggio, infatti è la valuta utilizzata per indicare i valori del Brent e del WTI.

Infine, il mercato valutario è molto interessante per coloro che operano nel campo del Forex e del trading online. Grazie proprio alla fluttuazione delle valute è possibile utilizzare le monete FIAT per investire sul mercato del Forex trading, traendo profitto dal movimento dei prezzi di queste.

La cosa interessante è che, a differenza che con le banche, testare il Forex su broker di trading non costa nulla: per chi decide di utilizzare piattaforme Consob, infatti, ci sono a disposizione dei conti demo gratuiti per provare, con soldi finti, le strategie di guadagno dal cambio euro/dollaro o da tantissime altre coppie valutarie.

Il conto demo è uguale ad uno reale, dall’assistenza clienti h24 ai grafici degli andamenti sempre aggiornati, con il vantaggio di poter scoprire le funzionalità della piattaforma e l’andamento dei mercati, senza usare il proprio denaro.

PROVA GRATIS UN CONTO DEMOPROVA GRATIS UN CONTO DEMO

La Correlazione tra il Valore del Dollaro e quello dell’Oro

La correlazione tra l’oro e il dollaro è una relazione inversa di cui si deve tener conto. Infatti, queste due hanno una variazione inversa in quanto al salire dell’una scende l’altra.

Sicuramente, comprendere le dinamiche che sussistono tra l’oro e il dollaro statunitense può essere molto utile a chi investe per verificare anche l’evoluzione dei due asset.

L’oro è considerato il bene primario per eccellenza e questo si muove sul mercato in una relazione inversa con il dollaro in quanto entrambi sono beni di rifugio, ossia delle soluzioni d’investimento ideali specie nei periodi d’incertezza finanziaria.

Il loro andamento segue delle direzioni opposte però per una specifica ragione, infatti anche se dopo la conclusione degli accordi di Bretton Woods il valore del dollaro è stato slegato da quello dell’oro, comunque questi due valori sono ancora strettamente vincolati.

Secondo il Fondo Monetario Internazionale circa il 50% dei movimenti del prezzo dell’oro seguivano l’andamento del dollaro. Il motivo è che al deprezzamento del dollaro si causa una crescita nel valore delle altre valute che a sua volta porta a un aumento dei prezzi delle materie prime, compreso l’oro, richiesto in qualità di bene di rifugio.

La correlazione inversa tra dollaro e oro però non esclude la possibilità che questi due possano seguire un andamento concorde.

Ad esempio, una crisi che riguarda una regione esterna agli Stati Uniti, potrebbe portare sia all’acquisto di dollari sia dell’oro come beni di rifugio portando quindi l’andamento di entrambi in positivo.

Quindi anche se si ragiona spesso nell’ambito di una correlazione inversa tra l’oro e il dollaro non si deve dare per scontato. Anche se rimane comunque interessante conoscere l’andamento del valore del dollaro in correlazione a quello dell’oro, specie se si devono fare degli investimenti online.

L’Andamento del Dollaro nel 2022

Andamento del Dollaro

Come abbiamo accennato sono diverse le dinamiche che fanno sì che l’andamento del dollaro cambi nel corso del tempo.

In un anno infatti, abbiamo visto delle variazioni tra il 2021 al 2022 in parte dovute alle politiche monetarie statunitensi, ai dazi imposti in campo economico per l’andamento dell’economia americana, e in grossa parte alle tensioni geopolitiche legate alle crisi in Ucraina e Taiwan.

Ad esempio, ad agosto del 2021 la quota di cambio era 1,18 dollari= 1 euro mentre ad agosto del 2022 la quota è pari a 0,99 dollari = 1 euro.

Quindi la forza dell’euro nei confronti del dollaro nel corso di un anno è diminuita. Ma quali sono le previsioni per la fine del 2022?

Diciamo subito una cosa omessa fino ad ora: con eventi eccezionali, come la pandemia da covid-19 o la guerra in Ucraina, ad impattare i mercati e le vite delle persone stesse, certe previsioni potrebbero restare previsioni.

Negli Stati Uniti il conte delle vittime da Coronavirus è praticamente sparito, con oltre il 90% della popolazione vaccinata con almeno due dosi, mentre a pensare sul conto delle famiglie americane è soprattutto l’inflazione galoppante e l’aumento del costo dell’energia.

Contro ogni logica da paese capitalista, inoltre, la Federal Reserve continua ad approvare aiuti alle famiglie che si tramutano nello stampare più soldi, contribuendo a tamponare nell’immediato ma alimentando l’inflazione.

Nel primo semestre del 2022, seguendo le stime del CIBC, la quotazione del dollaro sull’euro si è rafforzata fino alla fine di marzo raggiungendo anche gli 0,99 dollari per 1 euro.

Invece, per il secondo semestre del 2022 il cambio euro/dollaro si dovrebbe stabilizzare ulteriormente nonostante una situazione interna infuocate e le elezioni di Novembre. Pur con questi punti interrogativi ed i continui sali e scendi, infatti, in molti prospettato uno stallo a quota a 1,01.

Conclusione

bandiera Stati Uniti d'America

Se dunque dal 2021 all’inizio del 2022, l’euro ha visto una discesa rispetto al dollaro, non possiamo che aspettarci una continua “battaglia” tra le due valute sul filo della parità.

Le conseguenze di questa “parità” possono essere riassunte in:

  1. Esportazioni più semplici, per chi ha la moneta debole, ma costi di importazione più alti;
  2. Meno viaggiatori europei in USA, ma più turisti americani da noi;
  3. A seconda del tipo di portafoglio, per chi ha investito in attività finanziarie in dollari il rafforzamento del biglietto verde non è affatto una cattiva notizia.

Molto più che altre valute come la sterlina o il franco svizzero, il dollaro USA è  molto importante a livello globale per reggere molti equilibri: conoscere il suo valore è necessario per riuscire a comprendere l’andamento dell’economia mondiale.

Il cambio euro/dollaro, in conclusione, non può considerarsi stabile nel corso del tempo e anche le prossime decisioni, politiche unite all’impatto della crisi Ucraina sulle economiche di tutto il mondo, potrebbero cambiare le previsioni d’andamento nel 2022.

SCOPRI DI PIÙSCOPRI DI PIÙ

Relevant news