Cos’è un Pip? Cosa si intende per PIPs?

pip

Quando parliamo di trading online, o di Forex, capita molto spesso di imbattersi nel termine pip. Ma cosa si intende per pip e, soprattutto, come se ne calcola il valore?

Prima di tutto, partiamo dal significato: pip è infatti l’abbreviazione di percentage in point (punto percentuale) o price interest point, il più piccolo movimento numerico sul prezzo di un asset specifico (Forex, azioni, indici, materie prime, ecc..).

Generalmente, quando ci riferiamo agli ambienti della borsa ed alle fluttuazioni economiche, il pip va ad indicare una variazione di prezzo (o variazione di pip).

Nello specifico del trading Forex, la maggior parte delle coppie valutarie viene rappresentata fino alla quarta cifra decimale (es. 0.0001 €): la variazione più piccola (il pip) si riferisce all’ultima cifra dopo il punto decimale (in questo caso l’1 indicato nell’esempio).

E’ importante precisare che, se un pip si riferisce alla quarta cifra decimale dopo la virgola, il pipette, invece, si riferisce alla quinta cifra decimale.

Per molte delle coppie Forex, il valore di un pip equivale allo 0.01% (la centesima parte di 1%): questo valore è normalmente identificato come BPS (ovvero un punto base).

Un BPS si riferisce ad una comune unità di misura sia nei tassi di interessi che nelle percentuali finanziarie: il punto base (BPS) equivale ad 1/100 di 1% o 0.0001 (0.01%) e descrive la variazione percentuale del tasso di cambio.

Quando si calcola lo spread nel Forex, i pips sono i valori da prendere in considerazione per non cadere in facili errori.

Scopri QUI come richiedere, gratuitamente, un conto demo per fare pratica con sui diversi pip.

Come si Calcola il Valore di Un Pip?

Come abbiamo precedentemente introdotto, per calcolare il valore di un pip è sufficiente ricordarsi che è la variazione di 1 punto percentuale sulla quarta cifra decimale, sul tasso di cambio della coppia Forex scelta.

Naturalmente la definizione di pip non basta a raccontarne il funzionamento, vediamo quindi come calcolare il movimento di un pip ed i relativi movimenti di prezzo.

Pip: Calcolare i Movimenti di Prezzo Forex

Come ogni definizione inerente al mondo finanziario, ogni strumento in esame deve essere funzionale ad un guadagno ben definito nel tempo, a seconda della strategia che ogni trader adotta.

Visto che i pips sono movimenti percentuali, possiamo guadagnare dal cambio dei prezzi stessi, ma questi vanno calcolati in maniera precisa per evitare perdite inutili.

La grandezza, o meno, della posizione va ad influenzare quanto possiamo guadagnare o perdere e questo vale anche per i movimenti di prezzo in pip, visto che posizioni di dimensioni maggiori avranno più possibilità di profitto.

Viceversa è possibile calcolare il controvalore in maniera molto semplice: la dimensione della posizione moltiplicato 0.0001. Così facendo avremo il valore monetario di un pip.

Esempio di Calcolo Pips

Proviamo a fare un breve esempio, prendendo in considerazione la coppia EUR/USD, in modo da vedere nel dettaglio quanto sia semplice come calcolo, adatto anche ai meno pratici di matematica finanziaria.

Ipotizzando di aprire una posizione di 10.000 unità, per calcolare il valore del pip ci comporteremo in questo modo: 10.000 (unità) x 0.0001 (1 pip) = 1€ a pip.

Nel dettaglio, se il mercato prevede condizioni favorevoli, per ogni movimento di un pip su una posizione di acquisto o vendita, avremo un guadagno di 1€. All’opposto, se i trend si muovono in direzione opposta, avremo una perdita sempre di 1€ per ogni pip.

Pip: le Principali Coppie Forex

Il valore dei singoli pips cambiano a seconda della valuta Forex di riferimento e da come questa viene scambiata: possono essere accoppiate tra di loro o si possono usare quelle provenienti da mercati emergenti.

Le valute maggiormente scambiate da investitori e trader di tutto il mondo, sono solitamente l’euro (EUR), il dollaro americano (USD, la sterlina britannica (GBP), il dollaro canadese (CAD) e lo yen giapponese (YEN).

Su alcune piattaforme di trading è possibile registrare movimenti di mezzo pip, ma questo è  molto raro (vale, ad esempio, per alcune banche di investimento). E’ buona norma trovare il valore di un pip, come da standard, sulle migliori piattaforme di trading online (con licenza CONSOB).

Conclusione

Sia che si faccia trading per la prima volta o che si abbia una base da trader esperto, è importante tenere monitorati gli intervalli giornalieri di Forex, e i relativi pip, in modo da contrastare la volatilità giornaliera del mercato.

Come per ogni operazione finanziaria, è fondamentale formarsi in maniera adeguata (QUI la guida gratuita creata dal team di 24Option) e, soprattutto, impostare obiettivi realistici e misurabili che siano flessibili.

Se le coppie Forex scelte non dovessero raggiungere gli intervalli stimati, per generare un profitto, sarà probabilmente necessario rivedere la strategia.

In conclusione, il pip è il valore percentuale che ci aiuta a capire quanto stiamo, o meno, guadagnando nella nostra operazione di trading Forex su coppie valutarie.

Ricorda di non investire mai in fondi che non puoi permetterti di perdere e sfrutta il conto demo gratuito 24Option per guadagnare con i pips.

Serietà e professionalità sono un must per 24 Option, sceglierlo come broker non può che essere una scelta giusta. E’ una delle piattaforme più usate per trading online e vi permetterà di scegliere tra numerosi asset disponibili.

Termini & Condizioni
24option.com/eu è gestito da Rodeler Limited, un’impresa di investimento cipriota, autorizzata e regolamentata dalla Cyprus Securities and Exchange Commission con licenza CIF numero 207/13. Rodeler Limited ha sede in 39 Kolonakiou street, Frema Plaza, Agios Athanasios, 4103 Limassol, Cipro. Rodeler Limited e Richfield Capital Limited appartengono allo stesso gruppo di aziende e condividono il marchio “24option”.

Relevant news