I Bonifici Istantanei con ING | Tempistiche e Costi

bonifici istantanei ING

ING Direct è parte del gruppo bancario olandese ING Group, fondato nel 1991 e con sede ad Amsterdam. In Italia, ING possiede poche filiali rispetto ad altri istituti bancari, e la maggior parte delle operazioni sono disponibili online grazie ai servizi di online banking e mobile banking.

Tra i servizi più apprezzati e popolari di questo gruppo bancario c’è il conto deposito a canone zero Conto Arancio, che permette di effettuare bonifici in area SEPA ed extra SEPA, ma non di effettuare bonifici istantanei, e in questo articolo andremo a vedere nello specifico le caratteristiche e i costi di questi servizi.

Cosa Sono i Bonifici Istantanei ING?

Come abbiamo detto, i correntisti di ING Direct non possono effettuare bonifici istantanei, anche se queste operazioni sono molto utili qualora si avesse la necessità di effettuare un trasferimento immediato di denaro da un conto corrente all’altro.

Infatti, in genere l’accredito sul conto corrente del beneficiario avviene nel giro di pochi secondi, e il costo per l’operazione è di poco superiore a quella di un bonifico SEPA ordinario. Inoltre, si ha anche un limite massimo per l’operazione che ammonta a 100.000€, e il bonifico non può essere revocato.

Tuttavia, non tutti gli istituti bancari aderiscono a questo sistema di pagamento, e l’adesione è facoltativa. Al momento, il numero di banche italiane aderenti è piuttosto limitato, e comprende istituti come Intesa San Paolo, Unicredit, Fineco o BNL.

RISPARMIA SUI BONIFICI ISTANTANEIRISPARMIA SUI BONIFICI ISTANTANEI

I Bonifici Esteri con ING Direct sono Istantanei?

Come abbiamo già visto nella guida dedicata ai bonifici esteri ING, i correntisti hanno diverse opzioni per poter effettuare bonifici sia in area SEPA che al di fuori, sia attraverso i canali telematici offerti dalla banca che recandosi in filiale. Per effettuare un bonifico online, è necessario innanzitutto accedere alla propria area riservata, per poi inserire tutte le informazioni per disporre il pagamento.

Le stesse informazioni saranno necessarie anche per effettuare un bonifico in filiale oppure tramite il call center di ING Direct. A questo proposito, ricordiamo che per effettuare bonifici extra-SEPA oppure in valuta diversa dall’euro, è necessario obbligatoriamente rivolgersi ad un operatore in filiale o tramite phone banking, poiché questo tipo di operazione non è disponibile né online né tramite mobile banking.

Nello specifico, si tratta dei dati del beneficiario e del suo codice IBAN, e del codice BIC/SWIFT della banca del beneficiario nel caso si tratti di un bonifico esterno all’area SEPA. Gli stessi dati andranno forniti all’ordinante anche nel caso si debba ricevere un bonifico dall’estero.

Tempistiche e Costi

Per quanto riguarda le tempistiche di accredito, queste vanno da 1 a 3 giorni lavorativi, ma anche in caso di ritardi imprevisti la banca dovrà comunque concludere l’operazione entro e non oltre i 12 giorni lavorativi successivi all’invio del pagamento.

Inoltre, è possibile revocare un bonifico estero solamente entro le 17:00 del giorno in cui questo è stato disposto. I bonifici effettuati in Italia o all’interno dell’area SEPA, invece, vengono accreditati il giorno stesso se il pagamento viene disposto entro le 17:00, altrimenti verranno accreditati il giorno successivo.

Passando invece ai costi e alle commissioni applicate, l’ordinante del bonifico dovrà pagare 5€ se l’importo del bonifico supera i 50.000€ per i bonifici SEPA, mentre la ricezione di bonifici extra-SEPA è gratuita, a meno che la banca dell’ordinante non preveda di default alcune spese a carico dell’ordinante.

L’invio di bonifici al di fuori dell’area SEPA con ING Direct è invece piuttosto dispendioso, poiché comporta una spesa fissa di 30€ per i bonifici sia in euro che in valuta diversa, diretti sia in Paesi UE o EEA sia al di fuori di queste zone.

Oltre a questa spesa fissa, sarà anche necessario considerare le spese relative al tasso di cambio applicato per quanto riguarda i bonifici in valuta diversa dall’euro. In particolare, ING Direct applica il tasso di cambio indicativo BCE rilevato alla chiusura del giorno precedente, con una maggiorazione dell’1% se la valuta del beneficiario è il dollaro, e dell’1,5% per le altre valute.

Prelievi all’Estero con ING Direct

Oltre ai bonifici esteri, i correntisti di ING Direct possono anche effettuare prelievi agli sportelli ATM quando si trovano all’estero, oltre a quelli che si possono fare in Italia. Quest’operazione, però, ha dei costi, che sono di 0,75€ per i prelievi effettuati in Italia o in Europa, e di 2€ per tutti gli altri Paesi.

Inoltre, bisognerà anche considerare il tasso di cambio applicato se si ritirano contanti in una valuta diversa dall’euro, e in questo caso ING Direct applica una maggiorazione del 2% sull’importo prelevato.

Dunque, abbiamo visto che effettuare bonifici all’estero con ING Direct ha delle spese piuttosto alte, soprattutto per quanto riguarda i bonifici extra-SEPA e in valuta diversa dall’euro, e allo stesso modo non sono molto economici nemmeno i prelievi, che prevedono sempre una spesa fissa sia in Italia che in Europa, che va ad aumentare sensibilmente negli altri Paesi oppure se si utilizza una valuta diversa dall’euro.

SCOPRI IL BONIFICO ESTERO SENZA CANONESCOPRI IL BONIFICO ESTERO SENZA CANONE

Relevant news